Cane assalito da randagi nel nisseno, il padrone pretende le cure in ospedale

3

CALTANISSETTA – Quando si dice l’amore per gli animali. Un 55enne si e’ presentato all’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela per chiudere soccorsi per il suo cane, uno Yorkshire, che era rimasto ferito dopo essere stato aggredito da un branco di randagi. Al netto rifiuto dei medici, che gli facevano notare di non trovarsi in un ambulatorio di veterinaria, l’uomo, un imprenditore, e’ andato su tutte le furie e ha telefonato ai carabinieri, denunciando una presunta ‘omissione di soccorso verso un essere vivente’. “Almeno fategli un’antirabbica”, ha gridato piu’ volte.
L’imprenditore si e’ calmato solo dopo che un infermiere gli ha fornito il numero di telefono di un veterinario. Il cane, dopo aver ricevuto quattro punti di sutura al collo, e’ stato giudicato guaribile in dodici giorni. (AGI)

3 Commenti

  1. Per i poveri cani randagi non c’è altra soluzione che la sterilizzazione e l’affido. Il cane, per essere un fedele amico, non deve essere di razza. Se volete prendere un cane, anche non più cucciolo, rivolgetevi ai nostri canili. Un cane in affido da un canile saprà darvi molto più amore di un cucciolo di razza. Lo avrete salvato dalla solitudine e vi amerà anche per questo.

  2. A Caltanissetta durante il giorno e la notte ci sono spesso un gruppo di cani randagi! sono un 5-6! Dovete assolutamente fare qualcosa perché una volta alle 22.30circa per le vie del centro storico stavano per aggredire un bambino! Non voglia che si faccia del male ai cani..ma almeno richiudeteli in qualche Canile !

  3. Spesso il Medico Veterinario ha una capacità di diagnosi e cure superiori al medico “per umani”.
    Sono convinto, ma è solo una mia riflessione, che il Medico Veterinario sia più allenato a curare in mancanza di indicazioni e per questa ragione sia obiettivamente e semplicemente più bravo.
    Gli animali donano Amore in maniera incondizionata e ci aspettiamo che “umani” come noi siano pronti ad assisterci nei momenti di difficoltà quasi come se fossero degli animali.
    In realtà avremmo davvero molto da imparare dai cani e dagli “animali” in genere.
    E’ una notizia curiosa che mi ha fatto molto riflettere.
    Grazie a Voi per averla riportata

Comments are closed.