Salute

Cane assalito da randagi nel nisseno, il padrone pretende le cure in ospedale

Redazione

Cane assalito da randagi nel nisseno, il padrone pretende le cure in ospedale

Mar, 20/03/2012 - 00:41

Condividi su:

CALTANISSETTA – Quando si dice l’amore per gli animali. Un 55enne si e’ presentato all’ospedale “Vittorio Emanuele” di Gela per chiudere soccorsi per il suo cane, uno Yorkshire, che era rimasto ferito dopo essere stato aggredito da un branco di randagi. Al netto rifiuto dei medici, che gli facevano notare di non trovarsi in un ambulatorio di veterinaria, l’uomo, un imprenditore, e’ andato su tutte le furie e ha telefonato ai carabinieri, denunciando una presunta ‘omissione di soccorso verso un essere vivente’. “Almeno fategli un’antirabbica”, ha gridato piu’ volte.
L’imprenditore si e’ calmato solo dopo che un infermiere gli ha fornito il numero di telefono di un veterinario. Il cane, dopo aver ricevuto quattro punti di sutura al collo, e’ stato giudicato guaribile in dodici giorni. (AGI)

NECROLOGI