Sanremo, Favino pronuncia il mitico “gnigni”: impazza la telenovelas con i The Jackal

0

Ore 22.26 di martedì 6 febbraio, nella serata d’esordio del Festival di Sanremo è arrivato il primo “Gnigni” sul palco dell’Ariston: lo ha detto proprio Francesco Favino, “complice” dei the Jackal, e lo ha ripetuto due volte facendo il verso a Michelle Hunziker con la quale ha fatto finta di litigare in una gag.

Una “genialata”, ormai virale sul web che merita di essere raccontata. Cos’è il Genio? È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità d’esecuzione. Così parlò Rambaldo Melandri (Gastone Moschin) nella memorabile scena di Amici Miei Atto I, regia di Mario Monicelli.

Così è stato, il genio si è sostanziato, interpretato dai corrosivi The Jackal, gruppo di comici napoletani, e dall’inarrestabile Pierfrancesco Favino.

In realtà, la gag si origina dal finto rapimento di Favino messo in scena proprio dai videomaker, che avrebbero sostituito l’attore con il loro sodale Fru, con le stesse fattezze di Favino. Con un obiettivo chiaro: dare la voce a qualcuno perché “siamo stanchi della partecipazione passiva. Intere generazioni costrette a guardare il Festival di Sanremo senza avere la minima possibilità di esprimersi mentre sul palco salivano persone come Gabriel Garko e Belen Rodriguez”.

 

 

Operazione SANREMO

Ma voi Pierfrancesco Favino non lo vedete un po' strano, negli ultimi giorni? L'operazione Sanremo ha inizio. Ci riprendiamo il nostro posto nella storia.

Pubblicato da the JackaL su martedì 6 febbraio 2018

Favino chiede loro quale sia il messaggio che vogliono portare sul palco, in mondovisione, e Ciro risponde candidamente: “Gnigni”. Che non significa niente, appunto, ma fa ridere… Farà ridere davvero? Martedì sera alle 22.26 …”Gnigni” fu: The Jackal in brodo di giuggiole e secondo video con annesso boom sui social.

Operazione SANREMO 2.0

Fru ce l'ha fatta. Operazione Sanremo continua.#gnigni #sanremo2018

Pubblicato da the JackaL su martedì 6 febbraio 2018