Nel nisseno, coltellate alla madre: la donna ricoverata in ospedale, non corre pericolo di vita

0

GELA – Le turbe psichiche, molto probabilmente, hanno armato la mano di un 30enne disoccupato gelese che, durante una vibrante lite con la madre, ha afferrato un coltello e menato diversi fendenti alla donna di 56 anni. La vittima si è comunque difesa veementemente come testimoniano le ferite riportate dall’aggressore. Teatro della vicenda il quartiere Iozza a Gela. La vittima dell’aggressione è stata ricoverata al “Vittorio Emanuele”: ferite multiple ma non gravi, prognosi di 30 giorni.

Sono scattate le indagini delle forze dell’ordine.