Elezioni, Pagano (Lega): “L.Orlando razzista con siciliani, con Salvini per la svolta”

0
A tre mesi dal'inizio della campagna elettorale delle regionali in Sicilia il centrodestra deve stringere i tempi. Trovare un candidato che abbia spessore politico, onestà, rispetto e, per quanto ci riguarda, anche visione autonomista, non è per niente facile. Ecco perché mai come adesso è opportuno non azzardare salti nel buio, che rischierebbero stavolta sì, di generare nuove e imperdonabili fratture. Trovare la quadra in così poco tempo è un'illusione.

Palermo, 12 feb – “L’unico vero razzista è stato ed è il sindaco Leoluca Orlando, nei confronti dei palermitani e dei siciliani. Uno che preferisce farsi le photo opportunity al porto mentre accoglie migranti e finti profughi, piuttosto che adoperarsi per i giovani palermitani che espatriano, per affrontare i problemi del crollo demografico, dei negozi che chiudono, dei poveri che aumentano, della sicurezza, farebbe bene solo a mettersi da parte. Fa le passerelle sulla cultura mentre poi la città rimane a secco d’acqua. Leoluca Orlando è l’emblema di un modo di governare e di amministrare fallimentare della sinistra e del Pd. Con Salvini dopodomani, mercoledì, saremo a Palermo e lanceremo le nostre proposte per la Sicilia. Il 4 marzo è anche un voto sul buon governo, per la sicurezza, e su questo la Lega e Salvini sono una garanzia”. Così il deputato Alessandro Pagano, capolista della Lega per la Camera nel collegio plurinominale Palermo città.