Scrivere un ringraziamento

0

Dopo il funerale di un proprio caro è importante ringraziare chi ci è stato vicino in un momento tanto difficile e con noi ha partecipato al dolore.

Il ringraziamento dovrebbe avvenire entro un paio di giorni con modalità differenti in base al grado di vicinanza e alle modalità con cui sono tate ricevute le condoglianze.

Amici e parenti andrebbero ringraziati di persona o tramite una telefonata, mai con un biglietto. Il biglietto va altresì spedito a coloro che hanno inviato un telegramma, fiori o partecipato ad opere di beneficenza, superiori o colleghi di ufficio con cui si ha un rapporto più formale o persone che hanno preso parte attiva nell’organizzazione della cerimonia.

Nella compilazione dei ringraziamenti è necessario utilizzare biglietti barrati a lutto (riga nera in alto a destra), ormai facilmente reperibili. La scrittura deve essere rigorosamente fatta a mano utilizzando una penna. Rispetto ad una scrittura a matita o a pc contribuirà a dare al biglietto un tono più intimo e sincero, di vicinanza a coloro che ci hanno accompagnato durante la cerimonia.

Non è necessario scrivere tanto, l’importante è che il messaggio sia sentito e sincero. Può bastare un semplice: La famiglia Rossi ringrazia scritto su due righe

Anche l’indirizzo va scritto a mano sulla busta e questa spedita tramite posta normale.

Negli ultimi anni, il rapido sviluppo di internet e dei social media, ha fatto si che questi vengano utilizzati spesso per porgere le condoglianze da parte di persona più lontane alla famiglia. Nel caso in cui le condoglianze fossero ricevute tramite mail, sms o social network è buona norma inviare il ringraziamento appena possibile, tramite stesso mezzo.

Condividi