Rassegna stampa. Tablet non restituito alla scuola, denunciato genitore a Caltanissetta

0

tabletCALTANISSETTA – Genitore non restituisce il tablet della scuola e viene denunciato, dopo due anni, per appropriazione indebita. Il fatto, alquanto singolare, è venuto fuori dopo che il dirigente scolastico, stanco dei moltissimi e vani tentativi per recuperare quello che può essere considerato un vero e proprio computer portatile, ha deciso di sporgere denuncia alle forze dell’ordine.

Come è noto sono tantissime le scuole, ormai anche nel capoluogo, che si sono “attrezzate”, a partire dai banchi della scuola primaria, per dotare gli alunni di dispositivi con i quali possono imparare attraverso il “touch screen” che, nell’era del digitale, appare di gran lunga più affascinante del tradizionale libro da sfogliare. E così, nell’ambito dei cosiddetti progetti delle “classi web 2.0”, sono stati consegnati ai bimbi dei tablet di proprietà della scuola. Gli stessi vengono affidati, ad inizio dell’anno scolastico, alle famiglie, in comodato d’uso, attraverso la sottoscrizione di un apposito contratto. (di Rita Cinardi, fonte gds.it)