Salute

Ernesto Trapanese docente a Casa Sanremo l’8 febbraio per gli artisti emergenti

Redazione

Ernesto Trapanese docente a Casa Sanremo l’8 febbraio per gli artisti emergenti

Mar, 24/01/2023 - 10:38

Condividi su:

Dopo Milano e New York, nuovo riconoscimento al talento dello showman sancataldese

Nuovo prestigioso riconoscimento per il noto presentatore sancataldese Ernesto Trapanese. L’artista, ormai affermato ed apprezzato a livello nazionale e non solo, è stato selezionato per tenere una ‘docenza’ a Casa Sanremo, l’8 febbraio, in occasione del Festival di Sanremo 2023.

Le sue doti e le sue competenze hanno giocato un ruolo determinante nella scelta: terrà una masterclass, “La comunicazione è l’artista”, rivolta agli artisti emergenti.

Trapanese, sempre impegnato ed in volo sullo stivale, non nasconde la legittima soddisfazione per questa opportunità in qualità di docente: “Ci tengo innanzitutto a ringraziare il Consorzio Gruppo Eventi di Vincenzo Russolillo, il Direttore Artistico maestro Ciro Barbato e Maria Puca, la responsabile della comunicazione. Torno con piacere a Casa Sanremo con un ruolo nuovo ed una nuova avvincente e coinvolgente sfida. Percezione, connessione e pertinenza, saranno gli argomenti nevralgici della mia masterclass. Spero di riuscire a trasmettere le mie esperienze e le mie competenze nel settore della comunicazione”

Non solo…comunicazione. Forte della sua conoscenza di talenti musicali emergenti nel panorama siciliano, gli è stato anche affidato il compito di selezionare in Sicilia alcuni artisti che si esibiranno a Casa Sanremo Live Box. Trapanese, con grande lungimiranza ed amore per il territorio, dopo le numerose audizioni svolte nella sede di Caltanissetta dell’A.F.M. (Accademia Formazione Musicale), ha rivolto una grande attenzione al centro dell’Isola, considerando anche le “rare” occasioni di vetrine nazionali per i giovani cantanti di questo territorio. Volano in terra ligure per mostrare il loro talento: da Caltanissetta, Sharon Vitale, Roberto Orlando, Mattia Giglio ed i Walenò; da San Cataldo Rosy Maria Biancheri, ed infine da Palermo, Gabriele Versaci.

Trapanese sottolinea: “Ragazzi di talento a cui serve per crescere e per migliorarsi, confrontarsi con realtà diverse in contesti nazionali. Sono lieto di potergli offrire questa opportunità: sono esperienze incisive che aiutano nella maturazione artistica e caratteriale.