Salute

Italia, auto travolge due giovani in bici: morto 16enne, grave l’amico

tgcom24.mediaset.it

Italia, auto travolge due giovani in bici: morto 16enne, grave l’amico

Gio, 01/12/2022 - 19:09

Condividi su:

Sangue sull’asfalto a Ferrara.

Un’auto ha travolto mercoledì sera due giovani mentre erano in bici: un ragazzo di 16 anni è morto, l’altro, di 17, è rimasto ferito in modo grave ed è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Cona. L‘automobilista, che inizialmente non si era fermato, si è presentato circa tre ore dopo il fatto alla polizia.

La polizia è al lavoro per ricostruire la dinamica dell’incidente – Sul posto sono intervenuti il 118 e la polizia locale che ha avviato accertamenti per ricostruire la dinamica dello scontro. L’incidente è avvenuto intorno alle 20.45 di mercoledì in via Pomposa, tra le frazioni Codrea e Quartesana. Dopo l’impatto, una bicicletta si è schiantata contro un platano a lato della strada, l’altra è stata proiettata al centro della via.

Il 16enne morto giocava nel Padova Under-17 – Il 16enne vittima dell’incidente si chiamava Manuel Lorenzo Ntube e giocava a calcio nelle giovanili del Padova. La società veneta ha espresso cordoglio per il giovane difensore, tesserato per la formazione under 17: “L’intera società biancoscudata con i propri tifosi partecipa commossa al dolore e si stringe attorno ai familiari ed agli amici di Manuel”.

Il sindaco di Ferrara: “Dolore straziante” – “Piangiamo la morte di un giovane, il dolore è straziante per quanto accaduto. Esprimo la mia vicinanza ai genitori. Siamo a disposizione, insieme alla polizia locale, che ho già contattato, per fornire il nostro supporto ai familiari e per dare il nostro contributo affinché sia fatta giustizia e siano accertate le responsabilità”, ha detto il sindaco di Ferrara Alan Fabbri. “Siamo in grande apprensione: ci stringiamo anche ai familiari dell’altro ragazzo coinvolto”, ha aggiunto. Il sindaco ha chiamato i familiari di entrambi i ragazzi. Ai genitori ha manifestato “da parte del Comune, il massimo sostegno e massimo supporto, nell’infinito dolore che ha colpito la nostra comunità”.