Salute

Docente trapiantato vede gli agenti che gli trasportarono il fegato: “Sono vivo grazie alla Polizia di Stato”.

Redazione 1

Docente trapiantato vede gli agenti che gli trasportarono il fegato: “Sono vivo grazie alla Polizia di Stato”.

Dom, 28/11/2021 - 09:38

Condividi su:

“Sono vivo grazie a voi” lo ha ripetuto un’infinità di volte Matteo ai poliziotti a Verona, con gli occhi pieni di emozione. Dopo la diagnosi di una malattia al fegato gli erano stati dati pochi mesi di vita. E proprio quando il tempo stava terminando, ha ricevuto quella chiamata inaspettata, ma tanto attesa, che lo avvisava della disponibilità di un organo da trapiantare.

Nel giro di poche ore quel fegato è arrivato all’ospedale di Padova trasportato dai poliziotti della Stradale di Bologna con la Lamborghini, la nostra auto attrezzata per garantire il trasporto di tessuti umani e organi in condizioni di urgenza. Qualche giorno fa, quegli stessi agenti, Matteo li ha incontrati mentre accompagnava i suoi studenti alla fiera Job e Orienta di Verona.

Un incontro commovente davanti a quei poliziotti che, con la loro celerità, lo hanno salvato facendo arrivare quel fegato necessario per il trapianto che gli ha permesso l’inizio di una nuova vita.