Salute

Caltanissetta, via ai concorsi: dal 31 luglio è possibile presentare la domanda

Marcella Sardo

Caltanissetta, via ai concorsi: dal 31 luglio è possibile presentare la domanda

Gio, 30/07/2020 - 17:23

Condividi su:

Caltanissetta, via ai concorsi: dal 31 luglio è possibile presentare la domanda

Il Sindaco Roberto Gambino e il Segretario Generale Raimondo Liotta presentano i 58 bandi di concorso per il Comune di Caltanissetta

Risale al 1990 l’ultimo “Concorsone” bandito dal Comune di Caltanissetta per acquisire nuove risorse umane e valorizzare quelle già esistenti.
A distanza di 30 anni l’amministrazione comunale riapre le sue porte per poter accogliere 58 nuove figure a tempo pieno e indeterminato.

Domani, 31 luglio 2020, i bandi saranno pubblicati nella Gazzetta Ufficiale Regione Sicilia e fino al 30 agosto sarà possibile presentare la propria candidatura.

“Uno degli obiettivi che mi ero prefissato all’inizio del mio mandato era quello di riorganizzare le risorse umane – ha spiegato il Sindaco Roberto Gambino -. Il Ministero dell’Economia e Finanze ci ha autorizzato a sostituire l’intero organico che è andato in pensione approfittando dell’opzione Quota 100. Le precedenti amministrazioni avevano cristallizzato le posizioni professionali rinunciando a valorizzare quei dipendenti pubblici già presenti nell’ente che, di fatto, avevano l’esperienza, la competenza e i requisiti necessari a svolgere mansioni di livello superiore. Quello che stiamo facendo è un giusto riconoscimento dei meriti che, adesso, potrà finalmente essere perseguito”.

Dopo la stabilizzazione dei precari, procedura confermata e conclusa a inizio del mandato, la Giunta Gambino ha proseguito la strada verso la valorizzazione del merito bandendo un nuovo concorso.

“La pandemia da Covid – 19 ha allungato i tempi di svolgimento dell’iter avviato che, però, si auspica possa procedere senza più alcun imprevisto – ha spiegato il Segretario Generale Raimondo Liotta -. Il concorso pubblico è ormai ritenuto indispensabile dato il numero elevato di lavoratori già collocati in pensione o quasi al termine della loro carriera professionale. L’età media dei 331 dipendenti del Comune di Caltanissetta è di circa 56 anni e il turn over servirà ad assorbire nuova linfa che garantirà quel valore aggiunto indispensabile a rilanciare la città”.

Un percorso “a tappe” che è stato intrapreso e va superato. Una sfida che il Sindaco e il Segretario hanno ribadito voler vincere per portare a Palazzo del Carmine una nuova linfa carica di grinta e spirito d’iniziativa.

Per rimpolpare l’organico sono ricercati 36 posti di varie qualifiche di Categoria C e D (di cui 18 per interni) e 10 posti di Categoria A. Si tratta dei seguenti profili:

Categoria A/A1

2 Operaio Necroforo

4 Operatore

Categoria C/C1

6 posti di Agente di Pm

2 posti di Redattore Ordinario

8 posti di Istruttore Tecnico

2 posti di Istruttore Finanziario

6 posti di Istruttore Amministrativo Contabile

Categoria direttiva D/D1

4 posti di Istruttore direttivo Tecnico

4 posti di Istruttore Direttivo PM

4 posti di Istruttore Direttivo Amministrativo Contabile

Il Comune di Caltanissetta, inoltre, ha indetto le procedure di mobilità volontaria per la copertura di altri 14 posti di categoria C/C1 e D/D1.

Le procedure di selezione sono state affidate a una società esterna mentre la commissione valutatrice sarà nominata dopo la scadenza dei termini di presentazione delle candidature. Si prevede che le prove preselettive si svolgeranno entro il 2020.

La domanda di partecipazione, per le categorie C e D, avverrà esclusivamente online e utilizzando le credenziali SPID. Sarà prevista una prova preselettiva in caso di elevato numero di candidati. Per la categoria A sarà possibile inviare la domanda telematicamente oppure presentarla in formato cartaceo all’ufficio di protocollo.

Per consultare i bandi di concorso sarà possibile consultare l’Albo Pretorio Online del Comune di Caltanissetta o il sito internet www.comunecaltanissetta.it nella sezione “Amministrazione Trasparente”, sottosezione “Bandi di Concorso”.