Salute

Caltanissetta, Fratelli d’Italia: “Isole ecologiche, Gambino decide di non…decidere”

Redazione

Caltanissetta, Fratelli d’Italia: “Isole ecologiche, Gambino decide di non…decidere”

Gio, 21/05/2020 - 10:01

Condividi su:

Caltanissetta, Fratelli d’Italia: “Isole ecologiche, Gambino decide di non…decidere”

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. Il sindaco Gambino decide di non decidere. Dopo quasi due settimane dal comunicato/sollecito di della Fratelli d’Italia sulla riapertura delle isole ecologiche, nulla è cambiato in città e nulla è dato sapere del GambinoPensiero. I cittadini continuano, in maniera civile e fiduciosa, a stoccare rifiuti da riciclare nei garage, nelle campagne e negli spazi casalinghi disponibili, in attesa di poterli smaltire in tempi brevi presso i centri di raccolta.

È evidente che le condizioni sanitarie che hanno portato alla chiusura delle isole ecologiche sono ormai cessate, tanto che anche nella vicina Catania, dove i rifiuti sono gestiti dalla Dusty, il sindaco di Fratelli D’Italia, Salvo Pogliese, già lo scorso 4 maggio, coerentemente ai provvedimenti nazionali, ha disposto la riapertura dei centri comunali di raccolta chiusi per l’emergenza covid-19.

Le normative per l’accesso alle isole prevedono: divieto di assembramenti; mantenere la distanza corporea non inferiore a un metro; utilizzare i dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti); attendere il turno rimanendo all’interno del proprio veicolo a motore spento e conferire i rifiuti già differenziati. Le regole sono quelle che ormai tutti i cittadini conoscono e rispettano quotidianamente senza lamentarsi.

A questo punto rimane l’Amletico dubbio, che con il tempo appare diventare certezza, che la soppressione del servizio da provvisorio diventerà definitivo con buona pace dei contribuenti che non otterranno lo sgravio del 40% sulla TARSU per il 2020.

Fratelli d’Italia nella logica di comprendere il GambinoPensiero sollecita il primo cittadino a palesare e chiarire la questione posta in essere. Ricordiamo che il principio ispiratore del riciclo dei rifiuti è quello che, riciclando si riducono le tasse e si contribuisce al benessere dell’ambiente. Se questo assioma viene meno, è evidente che molti cittadini nel breve termine, perderanno il proprio “spirito ecologico”, non vedendone uno sgravio economico e finiranno per gettare tutti i rifiuti nello stesso cassonetto, ponendo la parola fine a tutti i sogni ecologici. Se ciò dovesse succedere non ditelo a Greta Thunberg, finirebbe per bacchettare il nostro sindaco come fece con Donald Trump.

Vincenzo Lo Muto – Fratelli D’Italia Caltanissetta (Nella foto)