Salute

Memorial Nuccia Grosso, il processo ad Antigone apre la manifestazione: sabato 25 gennaio

Redazione

Memorial Nuccia Grosso, il processo ad Antigone apre la manifestazione: sabato 25 gennaio

Mer, 22/01/2020 - 17:45

Condividi su:

Memorial Nuccia Grosso, il processo ad Antigone apre la manifestazione: sabato 25 gennaio
CALTANISSETTA – “Colpevole per aver disobbedito alle leggi  che impedivano la sepoltura ai traditori dello stato. Con la consapevolezza del fatto che chi lo avesse commesso , sarebbe stato condannato a morte”. Con questa motivazione gli studenti del liceo Paritario Piero Mignosi, guidati dalla professoressa Barbara Arturio e supportati legalmente dall’avvocato Salvatore Baglio dovranno convincere la corte a condannare Antigone portando come testimoni Creonte, Ismene ed “una sentinella”.
Spetterà agli studenti del liceo  Volta guidati dalla professoressa Maria Giulia Palermo col supporto legale dell’avvocato Alberto Salpietro, invece dimostrare che il personaggio della tragedia di  Sofocle è innocente, avvalendosi delle testimonianze della stessa Antigone, di Tiresia e di Euridice .
Il palcoscenico sarà l’aula consiliare del comune di Caltanissetta (Sabato 25 gennaio, inizio alle 17,30) che il presidente del consiglio Giovanni Magrì ha entusiasticamente messo a disposizione per l’evento e   che aprirà l’ottava edizione del premio alla cultura dedicato a Nuccia Grosso, giornalista di mille battaglie e donna che  tanto ha fatto per lo sviluppo culturale della nostra città, purtroppo scomparsa.
Il processo ad Antigone è il primo di tre processi che vedono imputati personaggi storici di ieri e di oggi. Sabato 1 Febbraio tocchera a  Mark  Zuckerberg. Protagonisti  gli studenti del “Mottura” nel ruolo dell’accusa guidati dalla professoressa Italia Castiglione con l’ausilio legale dell’avvocato Nuccia Patti  ed i ragazzi del “Rapisardi Da Vinci” supportati dagli insegnanti Fulco ed Adamo col l’ausilio dell’avvocato Giuliana Di Prima.
L’8 Febbraio in scena il processo a Giuseppe Garibaldi. A portarlo sul banco degli imputati gli studenti del “Ruggero Settimo” guidati dalla professoressa Fiorella Falci con l’ausilio dell’avvocato Monia Giambarresi. A difenderlo gli studenti del “Manzoni/Juvara con gli insegnanti Gabriella Cortese,Sergio Bonsignore,Alessandra Lisi e Francesca Buscemi, legale di supporto l’avvocato Antonella Pecoraro.
Credo che sarà un’affascinante esperienza per tutti i protagonisti del memorial dedicato a mamma” dichiara Tony Maganuco organizzatore della manifestazione: “Dagli studenti agli insegnanti, dai giudici agli avvocati sarà un viaggio diverso ed originale che culminerà con il gran galà del Margherita il 15 Febbraio. Mi corre l’obbligo di ringraziare di cuore l’ordine degli avvocati che ha dato il patrocinio, i membri della corte: il Giudice Gianbattista Tona, il presidente della camera penale Sergio Iacona, il direttore della scuola forense “Alessi” Renata Accardi, gli avvocati penalisti  Boris Pastorello, Annalisa Petitto e Giuseppe D’acqui’ che si alterneranno nei tre processi. Ed un grazie in particolare all’assessore Marcella Natale che ha abbracciato il progetto con entusiasmo”. I processi andranno in diretta nell’emittente radiofonica Radio cl 1 che trasmetterà anche in formato video nelle pagine social legate alla manifestazione.
Appuntamento alle 17,30, sabato 25 gennaio, nell’aula consiliare del comune con gli “avvocati” in erba del Liceo Mignosi (Gualtiero Guarino, Antonio Castiglione, Alberto Catanese, Mattia Augello, Denis Vierescu, Davide Cammilleri, Federico Nicosia, Agnese Brigida, Francesca Savio, Helena Schifano, M. Paola Randisi, Roberta Immordino, Chiara Criscuoli) e del liceo Volta (Amico Emanuele, Benincasa Sofia,Costa Martina,Giarratana Giuseppe Tancredi,,Giordano Giulia,La Magna Lisa, Maira Nicolò’, Mastrosimone Francesco,Minnicino Gabriele,Prizzi Matteo,Randazzo Chiara,Rossi Alessandro,Runfola Alessia,Scarlata Francesco,Sferrazza Anita.,Solito Sara,Vullo Lorenzo).