Salute

Caltanissetta: mercoledì 22 Gennaio si presenta “Tenerumi” il libro di Fabrizia Lanza, figlia di Anna Tasca Lanza e nipote del Conte Tasca d’Almerita

Redazione

Caltanissetta: mercoledì 22 Gennaio si presenta “Tenerumi” il libro di Fabrizia Lanza, figlia di Anna Tasca Lanza e nipote del Conte Tasca d’Almerita

Mar, 21/01/2020 - 19:36

Condividi su:

Caltanissetta: mercoledì 22 Gennaio si presenta “Tenerumi” il libro di Fabrizia Lanza, figlia di Anna Tasca Lanza e nipote del Conte Tasca d’Almerita

CALTANISSETTA – Mercoledì 22 Gennaio alle ore 18,30 alla Masseria Santa Barbara di Via del Minatore n. 94 a Caltanissetta, presentazione del libro “Tenerumi” di Fabrizia Lanza, che verrà intervistata da Lucia Termini e Pasquale Tornatore. La sala dove si svolgerà la presentazione ha una capienza di 30 posti, e quindi chi vuol partecipare dovrà prenotare telefonando al 392 301.95.

“Attorno al tavolo da pranzo di casa mia il cibo serviva a consolidare vecchie intese e a crearne di nuove, producendo nei casi più felici una particolare, saporosa intimità, facendosi parola e riuscendo a smussare emotività troppo crude che nessuno osava nominare e che pure, proprio a tavola, diventavano commestibili.”
Nel segno della passione per il cibo, Tenerumi è un memoir che unisce romanzo di formazione e affresco sociale. Nata nel 1961, in pieno boom economico, Fabrizia Lanza, figlia di Anna Tasca Lanza e nipote del conte Giuseppe Tasca d’Almerita, racconta la Sicilia del Novecento attraverso i gusti, i capricci e le predilezioni, soprattutto culinarie, di una famiglia aristocratica, la propria, divisa tra passato e futuro.
Tra sé e quella casa l’autrice mette la distanza del Continente, studia e lavora “fuori”, e guarda da lontano, si sottrae, ma poi ogni volta torna a concedersi, vinta da un richiamo irresistibile di seduzioni e incantamenti – non solo gastronomici.
Attraverso un corredo di storie e ricette, personaggi e prelibatezze, dalle fave a cunigghio alla torta Savoia, Fabrizia Lanza racconta un’epoca in maniera intima e universale.    

NECROLOGI