Salute

Barista denunciato dai carabinieri a Brescello per aver venduto biglietti “Gratta e Vinci” perdenti incassando quelli vincenti.

Redazione 1

Barista denunciato dai carabinieri a Brescello per aver venduto biglietti “Gratta e Vinci” perdenti incassando quelli vincenti.

Mar, 12/11/2019 - 16:10

Condividi su:

Barista denunciato dai carabinieri a Brescello per aver venduto biglietti “Gratta e Vinci” perdenti incassando quelli vincenti.

Come riuscire ad incassare le vincite di biglietti “Gratta e Vinci” vincenti vendendo invece ad ignari clienti quelli perdenti. E’ la singolare tecnica che avrebbe messo in atto un barista di 25 anni operante a Brescello. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri che lo hanno denunciato con l’accusa di frode in commercio e truffa, il barista avrebbe selezionato i “Gratta e Vinci” incassando le vincite di quelli vincenti e vendendo esclusivamente quelli perdenti. La tecnica era alquanto semplice: grattare leggermente il biglietto di lotteria istantanea nel punto in cui poteva essere rivelato il codice che consente alla strumentazione elettronica in dotazione allo stesso rivenditore di capire quali fossero i biglietti fortunati che poi, ovviamente, teneva per sé incassando la vincita. Ovviamente i non vincenti li vendeva. E proprio a seguito della vendita dei biglietti “perdenti” sono arrivate ai carabinieri le segnalazioni da parte di alcuni clienti che hanno notato il particolare del codice leggermente grattato. In qualche caso, i clienti gli avrebbero chiesto spiegazioni e lui gli avrebbe rimborsato il costo del biglietto. Gli stessi uomini dell’Arma, a seguito delle segnalazioni pervenute, avrebbero sequestrato una cinquantina di biglietti con codice a barre grattato. Successivamente sono scattate le indagini che hanno coinvolto anche i Monopoli di Stato. Dalle indagini sarebbe emerso che il barista avrebbe riscosso lui stesso le vincite di cui, al momento, non si conoscerebbe l’esatto ammontare.