In radio, Cancelleri canta Bandiera rossa e prende in giro Salvini: “Non sa leggere i conti, avrà un buon mojto per sbagliare”

1

“Io avrei voluto fare il ministro dell’Infrastrutture perché se non recuperiamo il gap tra Sud e Nord non spariamo l’Italia come motore d’Europa…”. Il viceministro delle Infrastrutture del M5S Giancarlo Cancelleri, ospite a ‘Un Giorno da Pecora condotto da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, dopo essersi esibito alla chitarra con una rivisitazione di ‘Bandiera Rossa’, ammette d’essersi “dispiaciuto” per la mancata nomina a ministro nel Conte-bis.

Sul finire della trasmissione arrivano le domande relative all’eterna polemica porti chiusi/porti aperti e Cancelleri ci tiene a precisare: “I porti continuano a essere chiusi per tutte le persone che non hanno i requisiti per entrare in Italia, i clandestini”.Il riferimento non è ai migranti salvati dalle Ong ma al lavori svolto dalla Guardia Costiera che quest’anno ha già soccorso 7mila persone e “rispetto all’anno scorso siamo passati da 23mila arrivi a 7mila arrivi”. E ancora: “Contiamo di chiudere l’anno a 10mila”. Le cifre di Matteo Salvini? “Salvini non sa leggere i conti, avrà un buon mojto per sbagliare”, chiosa copiando l’espressione del capogruppo alla Camera Francesco D’Uva.

1 COMMENTO

  1. Adesso farà il giro di tutte le televisioni per lamentarsi, magari lo accontereranno in futuro…chissà, potremmo avere giggino ridens presidente della Repubblica ed il cantante presidente del consiglio…consiglierei al succitato sottosegretario di andare a lavorare, invece di fare passerelle, perchè è pagato profumatamente da noi cittadini (anche da chi non lo ha votato, purtroppo).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here