Non si rassegna alla fine della relazione e perseguita la sua ex, arrestato.

0

La relazione era durata solo qualche mese, ma il 40enne arrestato dalla Polizia a Messina per stalking non aveva accettato la fine della sua storia d’amore. Così per l’ex fidanzata era iniziata una vera e propria persecuzione: messaggi, chiamate anche di notte, appostamenti sotto casa e sul luogo di lavoro, pedinamenti in strada per convincerla a riprendere il rapporto. Una escalation di pressioni che, con il passare del tempo, hanno generato nella vittima uno stato d’ansia e di disagio tali da modificarne le abitudini di vita, costringendola persino a non uscire di casa per il timore di essere pedinata. Anche i familiari della vittima, preoccupati per la sua incolumità, più volte sono accorsi in suo aiuto. “Le condotte moleste – spiegano dalla Questura di Messina – non si sono fermate nemmeno dopo la notifica allo stalker dell’ammonimento da parte del questore lo 16 luglio scorso”. Così per il 40enne sono scattati gli arresti domiciliari. Il provvedimento emesso dal gip di Messina è stato eseguito qualche giorno fa dai poliziotti dopo le querele presentate dalla vittima. (Loc/AdnKronos)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here