FOCUS Maturità, mercoledì la prova di Italiano: tutti tifano per Greta 

0

La maturità 2019 è ai nastri di partenza per oltre 500mila studenti. Si inizia mercoledì 19 giugno con la prova di Italiano: l’appuntamento con l’apertura del plico telematico è alle 8.30 del mattino. Seduto tra i banchi del liceo scientifico pubblico John Fitzgerald Kennedy di Roma, il ministro Marco Bussetti dà il suo in bocca al lupo agli studenti: “È uno dei primi traguardi importanti della propria vita”, ricorda, dicendo ai ragazzi di non avere paura e mantenere la lucidità, di impegnarsi e dare il massimo. Ma soprattutto “di godersi il momento”: “Preparatevi con serenità, l’esame di Stato è un’occasione per esprimere se stessi e quanto si è appreso nel corso di studi”.

TOTO TEMI – Sono sette le tracce tra cui scegliere per la prova di Italiano, suddivise tra l’ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico. Quotatissimo tra tutti i siti specializzati è il tema sulla lotta al cambiamento climatico e sui ‘Fridays for Future’ promossi dalla giovane attivista svedese Greta Thunberg. Ai 90 anni dalla sua morte, è attesa la traccia sul Martin Luther King. Altro anniversario che non sfugge ai sondaggisti è il trentennale della nascita World Wide Web, che si fa coincidere con il 12 marzo 1989, quando Tim Berners Lee presentò un progetto per la condivisione di file in formato elettronico tra i ricercatori del CERN. Così come non rimane in sordina i 500 anni dalla morte del genio eclettico Leonardo Da Vinci, valido per ogni ambito. Tra gli autori da analizzare, invece, spopolano Gabriele D’Annunzio, Alessandro Manzoni e Giosuè Carducci.

I NUMERI – Le commissioni d’esame coinvolte quest’anno sono 13.161 per 26.188 classi. I candidati iscritti alla maturità 520.263, di cui 502.607 interni e 17.656 esterni. Secondo le prime rilevazioni del Miur, il tasso di ammissione all’Esame è del 96,3%. Nei giorni delle prove scritte, è confermato il divieto tassativo per gli studenti di utilizzare cellulari, smartphone, Pc e qualsiasi altra apparecchiatura elettronica in grado di accedere alla rete o riprodurre file e immagini, pena l’esclusione dall’Esame.LE NOVITA’ – I ragazzi dovranno sostenere due prove scritte invece di tre, oltre all’orale. Addio al ‘quizzone’ della prova e alla tesina per il colloquio. Nella seconda, però, ci saranno doppie materie per tutti gli indirizzi possibili (Latino e Greco al classico, Fisica e Matematica allo scientifico). All’orale il candidato avrà tre buste fra cui scegliere e da quella che pescherà dipenderà l’argomento da cui partire durante il suo colloquio. Si darà attenzione al percorso svolto nell’ultimo triennio, con un punteggio maggiore assegnato al credito scolastico: il voto finale è espresso in centesimi, il credito maturato nell’ultimo triennio potrà arrivare a un massimo di 40 punti, invece che 25. Per arrivare a 100 la commissione avrà a disposizione fino a 60 punti, al massimo 20 per prova. Se il candidato ha avuto un risultato delle prove di almeno 50 punti, partendo con almeno 30 di credito, potrà ricevere dalla Commissione un’integrazione di punteggio fino a un massimo di 5 punti. Per la valutazione delle prove scritte arriveranno griglie nazionali, con l’obiettivo di rendere la correzione più equa.

I CONSIGLI DEGLI ESPERTI – L’errore alimentare più frequente degli studenti che si preparano ad affrontare l’esame di maturità è l’abuso di caffè, perché provoca eccitazione, ansia e insonnia. La sempre trascurata frutta, invece, aiuta a rilassarsi e a combattere il grande caldo. Come ogni anno, Coldiretti stila la lista di alimenti ‘promossi e bocciati’ nella dieta per gli esami. Un aiuto per vincere la preoccupazione viene dagli alimenti ricchi di sostanze rilassanti come pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova bollite, latte caldo, frutta dolce e infusi al miele che favoriscono il sonno e aiutano l’organismo a rilassarsi per affrontare con la necessaria energia e concentrazione la sfida scolastica. Bocciati, invece, oltre al caffè, patatine in sacchetto, salatini e cioccolata che sono spesso presenti tra le scorte di emergenza delle notti prima dell’esame.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here