Roberto Gambino: premiati la sincerità e l’ascolto

0

Roberto Gambino è l’82esimo sindaco di Caltanissetta.

L’ufficializzazione, ieri sera è arrivata presto, prestissimo.
Adesso, a indossare la fascia tricolore per il Comune nisseno, sarà soltanto lui ma ad appuntargliela addosso è stata una squadra tenace, coesa e risoluta. Un gruppo che non si è fermato davanti a niente e a nessuno, da sempre decisa a non lasciarsi incantare e distrarre dai pronostici e dalle aspettative di una vittoria sperata ma assolutamente non garantita.
Quando Roberto Gambino è arrivato al Comitato, ieri sera, aveva gli occhi emozionati, un sorriso sincero e pieno di gratitudine per chi ha creduto non solo nel progetto a “5 Stelle” ma anche nella sua persona.
“Ho puntato tutto sull’ascolto dei cittadini e questa linea di azione ci ha premiato”. È stato questo il primo commento “a freddo” rilasciato da Roberto Gambino durante la conferenza stampa tenuta questa mattina nel suo comitato di via Piave. “Questo approccio sarà una costante che porteremo avanti nei prossimi 5 anni”.
Roberto Gambino ha sottolineato che la sua strategia per migliorare la città si muoverà a raggera, operando sui piccoli progetti in contemporanea ai macro interventi. Dalle buche sull’asfalto cittadino alla riapertura della SS 640.
Al suo fianco Giancarlo e Azzurra Cancelleri, simbolo di un invisibile filo conduttore che, partendo dai confini comunali, può far arrivare la voce di Caltanissetta nelle aule dell’assemblea regionale e nazionale.
“La città ha premiato lo stile, le convinzioni genuine ma qualificate e la voglia di cambiamento che sgorga dal basso, dai cittadini – ha sottolineato Giancarlo Cancelleri -. Adesso non abbiamo più alibi ma si tratta di una responsabilità che siamo fieri di assumerci”.
Il popolo, sovrano, si è espresso.
Roberto Gambino promette che le aspettative non saranno deluse.
“Apro le porte a tutti coloro i quali vorranno lavorare per il bene della città. Sono fiero di dichiarare a gran voce che il voto espresso dai cittadini nisseni è stato libero e io ho il dovere di onorarlo con il mio impegno”.

Nella foto di copertina: il momento della vittoria

Nella foto in basso: la conferenza stampa di questa mattina