Amministrative, Gambino (M5S): “Ecco come renderemo Caltanissetta una città vivibile”

1

“Bisogna partire dal Piano Regolatore Generale per creare una nuova visione di città, una percezione che poggia su una comunità di persone. È questo il principale ruolo che un sindaco deve portare avanti prima ancora di parlare di programmi elettorali o promesse che potrebbero non essere mantenute”. A dichiararlo è stato il candidato sindaco Roberto Gambino durante l’incontro organizzato dall’azione cattolica nissena nel salone della parrocchia di San Pietro di Caltanissetta.
“Se non creiamo uno strumento urbanistico efficiente non potremmo garantire un buon governo del territorio.
Noi promuoveremo il blocco dello sviluppo edilizio e impediremo un’incremento della cementificazione. Siamo convinti che il rilancio del centro storico parta dalla valorizzare degli immobili già esistenti”.
Vivibilità cittadina, però, significa anche tutelare l’ambiente circostante.
Roberto Gambino ha chiarito le idee portate avanti dal Movimento 5 Stelle anche su queste tematiche che “sono sempre state nei nostri programmi. Noi miriamo a raggiungere l’obiettivo dei <<rifiuti zero>>. La situazione della raccolta differenziata a Caltanissetta è ancora critica ma bisogna lavorare per trasformare qualsiasi tipo di rifiuto oppure oggetto inutile in opportunità, proprio come fa la Caritas con l’emporio solidale. Oltre a educare l’individuo già dai banchi di scuola è necessario creare delle strutture o centri di raccolta capaci di agevolare il cittadino nel suo processo di smistamento del rifiuto e mettere in sicurezza le discariche che, come quella di contrada stretto, creano inquinamento anche nei territori limitrofi”.
Il candidato sindaco Roberto Gambino ha spiegato che la rinascita territoriale passa anche attraverso lo sviluppo economico. “Per uscire dall’isolamento è necessario ideare un piano di attività di area vasta che includa non solo la nostra città ma tutto il Centro Sicilia.
Un percorso che deve comprendere anche le reti d’impresa e la viabilità. Su quest’ultimo aspetto – ha continuato Gambino – vorrei sottolineare che la presenza del ministro Bonafede a Caltanissetta, martedì 16, non fa altro che confermare come la nostra città sia seguita con attenzione da istituzioni superiori a quelle locali. Un percorso di rete che ci consente di creare sinergie virtuose a vantaggio dei cittadini”.
Ultima tematica affrontata dal candidato sindaco Roberto Gambino è stato quello che potrebbe essere definito “uno dei cavalli di battaglia” del Movimento 5 Stelle, vale a dire il servizio idrico integrato.
“Noi da anni siamo al fianco dei cittadini e combattiamo contro l’inquinamento ambientale, la speculazione sul costo dell’acqua e la
rete fognaria che non riesce a garantire un servizio efficiente. Abbiamo elaborato diverse soluzioni che potrebbero essere adottate per poter gestire al meglio il servizio idrico e tutelare i cittadini”.

1 COMMENTO

  1. Ottimo progetto L’urbanistica ( quando non funziona praticamente crea disoccupazione, al contrario quando Politica ed amministrazione comunale sincronizzano crea nuovi posti di lavoro, l’urbanistica non solo deve favorire gli imprenditori nel costruire il nuovo non solo anche deve fare in modo di essere Sanabile in modo da poter creare posti di lavoro per coloro che si trovano bloccati per dei vincoli assurdi tipo pubblicistico quelli dei palazzi in dei locali ad uso parcheggio, il futuro non può pagare l’ignoranza del passato, creare potere forte agli uffici tecnici in modi da Sanare vizi difetti sugli immobili del passato, gli faccio gli auguri Signor Gambino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here