Nel varesino, la moglie ha un infarto: il marito invalido a letto muore di sete quattro giorni dopo

0

La moglie, che lo accudiva, ha un infarto e l’uomo, invalido nel letto, è morto di stenti. Il tragico episodio è successo in una frazione di Cantello, paese in provincia di Varese.
La donna Tullia Dunghi, 80 anni, era in giardino, dov’è stata colpita da un infarto fatale, il marito Luigi Parnigoni, che di anni ne aveva 88 ed era invalido civile non autosufficiente, si trovava a letto. L’uomo non era in grado di muoversi autonomamente e la moglie lo assisteva: per questo, forse dopo averla chiamata e attesa invano per tre o quattro giorni (secondo i primi accertamenti del medico legale il decesso è avvenuto per arresto cardiaco, ma il corpo era molto debilitato e disidratato), è morto di sete e di stenti.

La coppia non aveva figli e solo dopo alcuni giorni una nipote, non sentendo gli zii, ha allertato la polizia che ha fatto la tragica scoperta. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here