Macerata, invade la corsia opposta: uccide coppia e ferisce i due figli, arrestato marocchino pregiudicato

0

Gianluca Carotti, 47 anni ed Elisa Del Vicario, 40 anni, stavano tornando da una festa di carnevale e si trovavano lungo la SS16 di Porto Recanati, nel Maceratese, sui sedili posteriori anche i due figli, avuti da relazioni precedenti. Improvvisamente un’Audi arriva a tutta velocità invadendo la corsia dove viaggiava la Peugeot della famiglia. L’impatto è violentissimo. Per la coppia non c’è scampo, i figli, una bambina di 10 anni e un bambino di 8 rimangono, feriti. Alla guida dell’Audi impazzita c’è Marouane Farah, un 34enne marocchino con precedenti per droga, che è stato arrestato dalla polizia per omicidio stradale. In auto con lui anche altri due connazionali, rimasti feriti. I tre sono stati sottoposti ad alcoltest e narcotest e sarebbero risultati positivi.

Farah aveva precedenti per droga – Marouane Farah, nell’aprile del 2018, era finito nella rete dei carabinieri nell’ambito di un’operazione che aveva portato al sequestro di 225 chili di hashish tra Montegranaro e Monte San Giusto. Nella sua abitazione le forze dell’ordine avevano trovato un chilo di droga. Attualmente Farah è ricoverato con ferite lievi all’ospedale di Civitanova. Secondo la ricostruzione fatta dal Resto del Carlino, Farah e i suoi connazionali stavano viaggiando a tutta velocità per allontanarsi da un parcheggio dove loro auto avrebbe toccato e danneggiato altre autovetture. Non trova, per ora, invece conferme ufficiali l’ipotesi che stessero scappando dopo aver commesso un furto.

Gravi i due bambini – A destare maggiori preoccupazioni sono le condizioni della bambina di 10 anni: è ricoverata in terapia intensiva all’ospedale di Ancona. Il bambino di 8 anni è grave, ma stabile. Nell’incidente è rimasta coinvolta anche una terza auto, una Ford, colpita dalla Pegueot che si è ribaltata. Si tratta di alcuni amici Gianluca ed Elisa che fortunatamente sono rimasti illesi.

Gianluca ed Elisa, una vita spesa per aiutare gli altri – “Due genitori splendidi, sempre pronti ad aiutare gli altri e a sorridere alla vita”, così il sindaco di Castelfidardo (Ancona), Roberto Ascani, descrive la coppia che ha perso la vita nell’incidente a Porto Recanati. Gianluca era un volontario della Croce Verde e allenatore di una squadra di calcio giovanile. Elisa, oltre agli impegni lavorativi e familiari, si occupava dei ragazzi diversamente abili del Gruppo Raoul Follerau di Castelfidardo e faceva l’animatrice in alcuni campi estivi. “Gianluca ed Elisa, ci mancherete. Ora non abbiamo altre parole”, questo il cordoglio della Croce Verde di Castelfidardo in un post su Facebook.

Salvini: “Solo schifo per l’assassino” – “Una preghiera per questa mamma e questo papà, un pensiero ai loro bimbi. Solo schifo per l’assassino”. Lo ha scritto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini in merito all’arresto dell’uomo che ha provocato l’incidente stradale a Porto Recanati in cui sono morti marito e moglie e sono rimasti feriti i loro due figli. (Fonte tgcom24.mediaset.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here