Cittadinanza a Ramy, Pif contro Salvini: “Ministro bimbominkia”

0

L’attore sui social: «Abbiamo un ministro che fa il bullo con un ragazzino di 13 anni». Salvini aveva detto di Ramy: «Vuole lo ius soli? Si faccia eleggere in Parlamento e cambi la legge»

«Abbiamo un ministro dell’interno che fa il bullo con un ragazzino di 13 anni. Definirlo “ministro della mala vita” forse va al di là delle sue capacità. È semplicemente un bimbominkia». In questo modo l’attore e regista Pier Francesco Diliberto, in arte Pif, è intervenuto contro Matteo Salvini a proposito della vicenda di Ramy, il ragazzino di origini egiziane presente sull’autobus dirottato e incendiato nel Milanese. Ramy è colui che ha avvertito via telefono di che cosa stava accadendo sull’automezzo, e aveva detto che per lui, nato in Italia, sarebbe stato un sogno ottenere la cittadinanza italiana. Il ministro dell’Interno aveva però risposto: «Vuole lo ius soli? Si faccia eleggere in Parlamento e cambi la legge. Per il momento la legge sulla cittadinanza va bene così come è. Si può aprire la possibilità di discuterne? Assolutamente no». Da qui il commento di Pif, che al post ha allegato il significato di bimbominkia tratta dal vocabolario: «Nel gergo giovanile, utente web che si comporta in modo stupido e infantile, intervenendo continuamente nelle discussioni e e mostrandosi fastidioso e irriguardoso verso gli altri». (di Franco Stefanoni, fonte corriere.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here