Caltanissetta, comitato di quartiere Mangialasagne: Ss640 e limitrofe, onorati dall’ennesima “presa di impegno”, parzialmente soddisfatti

0

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICCHIAMO. Ormai è un dato di fatto, la soddisfazione non è il forte degli “umani”. “Onorati” dalla visita e dall’ennesima presa di impegno dell’ennesimo Governo (  adesso  “Governo del cambiamento” ) ma “parzialmente soddisfatti” perché a tre mesi dalla visita del Ministro dei Trasporti ci aspettavamo soluzioni e non ulteriori tavoli tecnici e prese di impegno. Ci aspettavamo l’unione tra le parti, Nazionale, Regionale e Comunale ma questa sembra essere ancora chimera, l’organo Regionale risulta assente ma “prende atto”, forse in ritardo, della venuta del Presidente del Consiglio, mentre con comunicato stampa, il Sindaco, dichiara: “prendiamo atto che il Presidente del Consiglio tiene in considerazione le istanze di una comunità….”, il chè lascia il dubbio se le “prese d’atto” siano avvenute per comunicazioni ufficiali tra enti e/o da comunicati stampa. Ci aspettavamo una soluzione unanime che avrebbe garantito la ripresa dei lavori a 360° già da domani e non presumibilmente a giugno 2019, si “giugno 2019” perché se la matematica non è una opinione ed Anas e CMC garantiscono 12 mesi di lavori per completare l’opera, con presa di impegno del governo e termine nel giugno 2020, presumibilmente i lavori, a 360°, non partiranno prima del giugno 2019 (sic!!! “si giugno 2019”, Post elezioni amministrative ed europee) e previa autorizzazione dei Giudici e del tribunale di Ravenna. Allora a noi “umani”, non rimane che incrociare le dita ed aspettare i risultati, consapevoli che i governi possono cambiare e nulla è scontato,   rimanendo “parzialmente soddisfatti” in quanto, seppur con attori diversi, reduci da simili puntate precedenti e pre-elettorali dai “Governi precedenti”, restiamo fiduciosi nel “governo del cambiamento”.

Onorati per la realistica dichiarazione del Presidente Conte che dice:   ”non siamo qua per fare i miracoli ma portiamo la nostra serietà e il nostro impegno e a far di tutto per poter riavviare i lavori. Faremo di tutto per incontrarci nuovamente a Roma. Siamo consapevoli delle procedure concorsuali, concordati preventivi, problemi giuridici molto complessi……….”.  Restiamo “parzialmente soddisfatti” in quanto, ahimè, alla domanda della giornalista sulle opere di compensazione, il Presidente, sembra sconoscere l’argomento, ma noi siamo “umani” e restiamo fiduciosi che i tecnici sapranno informare il Presidente delle prese di impegno da parte di Anas, dell’argomento “opere di compensazione” che non ricadono in capo a CMC ma in capo ad Anas e che le stesse sono state realizzate, anche se noi “umani” non ce ne siamo ancora resi conto, eccetto una, unica ed ultima opera compensativa di pubblica utilità, che potrebbe essere realizzata immediatamente per il semplice motivo che le stesse vanno realizzate ancor prima della stessa opera.

Onorati dall’interesse della deputazione Nazionale, “parzialmente soddisfatti”, l’interesse poteva arrivare molto prima, meglio tardi che mai.. Onorati di talune risoluzioni e prese di impegno tra gli stessi deputati (all’epoca, dicembre 2017, forza di opposizione) con il governo precedente, “parzialmente soddisfatti” in quanto dopo un anno di governo la “risoluzione” viaggia ancora sugli articoli di giornale.

Onorati dell’interesse delle parti per la viabilità a 360° ma “parzialmente soddisfatti” per il dialogo a suon di comunicati stampa e meriti, ma noi siamo “umani” e comprendiamo perfettamente il periodo. “Quindi, mentre il Governo Nazionale aspetta i dati, la Regione aspetta il commissario, la viabilità aspetta, anche i cittadini aspettano i fatti.

 (Il Presidente Comitato di Quartiere Mangialasagne) Giuseppe Scarpulla

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here