Fiori d’arancio per il ciclista mussomelese Giovanni Nucera

0

NuceraMUSSOMELI – Fiori d’arancio per il campione di ciclismo Giovanni Nucera che ha al suo attivo tanti trofei che parlano il linguaggio della Gran Fondo con ritmi anche proibitivi sulle andature del percorso che gli hanno fatto conquistare diverse palme della vittoria. Una passione straordinaria per la bici, quella di Giovanni, degno figlio d’arte di Papà Giovanni Nucera 3Carmelo Nucera, scoperta tanti anni fa, quando giovanissimo lo portarono a raggiungere altri lembi di terra, nella Toscana, fra l’altro, assai praticati per questo tipo di sport, attraversando le ripide e scoscese strade di quelle zone ormai per lui diventate familiari. Strade attraversate in lungo ed in largo che sembravano parlare di inafferrabile infinito, e lui, invece, in sella, ha ottenuto, anche recentemente, ambiziosi riconoscimenti che profumano di costanza e di passione. Ma il trofeo, più apprezzato, desiderato e, soprattutto atteso da Giovanni, Giovanni Nucera 2il campione ciclista, è stato il trofeo d’amore, coronato, venerdì scorso, col reciproco si, ai piedi dell’altare nella chiesa di Santa Maria Nuova, un edificio sacro che si trova a Cortona, in provincia di Arezzo, presenti i testimoni Giuseppe Messina e Giovanni Calà, circondati dall’affetto dei genitori, amici che, numerosi, da Mussomeli hanno raggiunto l’anzidetta località prescelta con successivo ricevimento a Foiano della Chiane. “I giorni indimenticabili nella vita di ognuno – ha detto il ciclista Giovanni Nucera- si contano sulle dita di una mano o al massimo due, tutto il resto fa volume… Solo ora realizzo di aver vissuto venerdì il giorno più bello ed importante della mia vita . Tutto il resto è noia!”. Giovanni Nucera ed Eleonora Martellini finalmente sposi, col pensiero, forse, alla bici.