Lo Juventus Club Doc Mussomeli ha incontrato Gianluca Pessotto

0

DSCN00351MUSSOMELI – Ancora emozioni per i soci dello Juventus Club Doc Mussomeli “Gigi Buffon” che hanno incontrato a Caltanissetta, presso la sede del Club Doc locale dedicato a “Michelangelo Rampulla e Gianluca Pessotto, l’ex calciatore/dirigente bianconero Gianluca Pessotto.

Il dirigente Juventino vanta una grande storia nella blasonata squadra torinese. Infatti dopo 11 anni di carriera come giocatore il  27 maggio 2006 è diventato dirigente con l’incarico di Team Manager della Juventus per poi passare nel 2009 a responsabile organizzativo del settore giovanile della Juventus. Pessotto è fra i pochi calciatori italiani che con la Juventus ha vinto tutto, a partire dalla Champions League, Coppa Uefa, 5 Campionati italiani, 4 Supercoppa Italiane, 1 Supercoppa Europea e 1 Supercoppa Intercontinentale; oltre ad essere un giocatore affidabile e utile si è sempre distinto per la sua non comune correttezza e sportività.

Il Responsabile, con parte del direttivo ed alcuni  soci, accompagnati dal referente regionale Lillo Rizza nonchè Presidente del Club del capoluogo nisseno, insieme ad una delegazione di altri Club Doc siciliani, hanno avuto l’occasione di incontrare l’ex difensore bianconero in occasione della sua visita in Sicilia. Durante l’incontro l’ex stella juventina  ha avuto modo di rispondere cordialmente e simpaticamente alle tante domande poste dai presenti.

A fine riunione il Responbile Militello Giuseppe a nome di tutto il direttivo ha voluto donare all’ospite una targhetta celebrativa dell’incontro ottenendo in cambio una bellissima dedica con la quale esprime l’affetto per i soci del club, la quale verrà esposta  presso la sede del Club di Mussomeli.

Tutto il direttivo del club mussomelese ha voluto ringraziare  il Referente regionale dei Club Doc Lillo Rizza per la bella serata e per la disponibilità dimostrata. L’evento è stato per tutti una grande festa all’insegna del divertimento e della passione per il calcio e ha confermato  come il tifo e la passione sportiva possano anche veicolare messaggi sociali positivi.