Gela, donna incinta con pistola in borsa viene arrestata

0

GELA – Una donna incinta teneva nella borsetta una pistola “Smith & Wesson” calibro 38 con matricola limata e sette proiettili ed e’ stata per questo arrestata dalla polizia a Gela (Caltanissetta) assieme al suo convivente, un pregiudicato per mafia ritenuto il vero proprietario dell’arma. I due, Romina Bonadonna, 29 anni, e Vincenzo Azzarelli, 45 anni, gelese ma residente ad Asti, devono rispondere di detenzione, porto abusivo e ricettazione di arma da fuoco. Una ‘volante’ li ha intercettati all’imbocco della scorrimento veloce per Catania, a bordo di una Fiat Panda. Oltre che per associazione mafiosa, Azzarelli ha precedenti per rapina, tentato omicidio e altri reati, ed e’ stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone. Arresti domiciliari invece per la donna, considerato il suo stato di gravidanza.