Scuola. Il “Mottura ” di Caltanissetta sconfigge il caro libri

0
Il dirigente scolastico Salvatore Vizzini

CALTANISSETTA –  Gli 800 alunni dell’istituto “Sebastiano Mottura” di Caltanissetta, a prescindere dal reddito familiare, pagano i libri secondo questo piano: prime e terze 50 euro, seconde quarte e quinte classi 20 euro. Questo grazie all’ingegnoso “sistema Vizzini” ideato dal dirigente scolastico Salvatore Vizzini che consente risparmi enormi a tutti gli studenti.

Il preside descrive così la sua idea contro il caro libri: “Abbiamo cominciato sei anni fa con le prime classi comprando i libri di testo. Un investimento di 55 mila euro per cui è stato chiesto agli studenti delle prime un contributo di 110 euro”.

“Il secondo anno – prosegue – sono stati restituiti i libri in ottime condizioni (altrimenti i ragazzi li avrebbero pagati per intero) e li abbiamo utilizzati per i nuovi studenti mentre abbiamo comprato i libri per le seconde chiedendo un contributo di 90 euro e cosi via fino all’anno scorso quando il contributo è diventato di 50 euro per le prime e terze classi e di 20 per le seconde, quarte e quinte”.

“L’istituto – aggiunge il dirigente – ha acquisito un patrimonio di 14 mila libri che man mano rinnoviamo eliminando quelli più usurati. Con il contributo annuale di circa 20 mila euro acquistiamo a turno i testi di nuova adozione che abbiamo limitato a uno l’anno. Abbiamo fatto il bilancio di sei anni e abbiamo certificato di aver raggiunto il pareggio cioè la scuola ha recuperato i soldi investiti”.

Prima dell’inizio dell’anno scolastico, quindi, gli studenti del “Mottura” hanno già i libri evitando anche le odiose file e prenotazioni nelle librerie.(BlogSicilia)