Processo Ato Cl1, il Comune si costituisce parte civile

0

Anche l’amministrazione comunale di Caltanissetta ha deciso di costituirsi come parte civile nel processo che vede imputati per il reato di “false comunicazioni ed illegale ripartizione di utili o di acconti sui dividendi” i vertici dell’Ato CL1 di Caltanissetta. La decisione è stata presa dal sindaco Michele Campisi e dalla sua giunta.

“L’amministrazione – dice il primo cittadino – è parte offesa, quindi ha diritto autonomo e diretto a costituirsi parte civile a tutela di interessi giuridicamente rilevanti quali la legalità, la trasparenza, l’immagine e il decoro della città nonché a tutela dei diritti soggettivi diffusi, le cui lesioni integrano conseguenze dannose per l’intera comunità”.

La prima udienza del processo è fissata per il prossimo 21 febbraio davanti al Gup del Tribunale di Caltanissetta