Caltanissetta: giro di boa per l’amministrazione comunale, Ruvolo traccia il bilancio di due anni di giunta

4

giunta[1]CALTANISSETTA – Giro di boa per l’amministrazione comunale che questa mattina ha tracciato il bilancio dei primi due anni. Il sindaco Giovanni Ruvolo, attorniato dalla sua squadra di giunta, ha parlato nel corso della conferenza stampa che si è svolta a Palazzo del Carmine, dei risultati raggiunti a due anni dall’inizio del suo mandato sottolineando quanto l’impresa non sia stata per nulla facile viste le esigue risorse di cui il Comune dispone. Ma sul finale non si è potuto fare a meno di tornare su quanto accaduto nei giorni passati quando gli stessi partiti che sostengono l’amministrazione comunale (Partito Democratico, Sicilia Futura e Cambiare Caltanissetta) hanno sostanzialmente dato un ultimatum a Ruvolo e giunta: “invertire la rotta oppure pensare ad un azzeramento della giunta entro il mese di giugno”. Gli assessori Matteo Tricoli (vicesindaco) e Massimo Bellomo, rispettivamente in quota Udc e Partito Democratico, hanno sostanzialmente lasciato intendere che saranno i partiti a decidere se il loro operato è stato o meno efficiente e che dunque è proprio ai partiti che spetta decretare una loro eventuale revoca dall’incarico. Ma torniamo all’operato dell’amministrazione comunale. Il sindaco Giovanni Ruvolo, a tal proposito, ha consegnato alla stampa un documento che sintetizza l’attività dell’amministrazione comunale del biennio 2014-2016 in 23 pagine. Nella premessa sostanzialmente si parla del risultato che, a parere della giunta, è quello più importante: la costruzione di un modello di azione amministrativa basata sulla trasparenza e sulla partecipazione dei cittadini. Due gli esempi: l’apertura del Palazzo Comunale a chiunque volesse incontrare sindaco e assessori con estrema facilità rispetto al passato e l’apertura (simbolicamente importante si precisa) a San Cataldo con un documento che ha siglato la “pace” tra i due comuni e che ci ha messo nelle condizioni di considerare il vicino come risorsa e non come ostacolo. Dopodiché si passa ad una vera e propria elencazione dei punti focali dell’attività che, per ovvi motivi, sintetizzeremo:

  • Sistema di area vasta (creazione di una rete di rapporti concreti e fattivi con le altre amministrazioni comunali limitrofe)
  • Interventi per il decoro urbano (recupero della fontana del Tritone, completamento della pavimentazione di corso Vittorio Emanuele, realizzazione della prima fase della pedonalizzazione del Centro Storico, rifacimento della balaustra alle spalle del Redentore, recupero e messa in funzione delle fontane presso la scalinata Lo Piano, via Ferdinando I e viale Regina Margherita, riapertura di villa Monica, recupero della fontana di villa Amedeo, interventi di riqualificazione delle aiuole, realizzazione del roseto comunale (di prossima inaugurazione, realizzazione del monumento dedicato al giudice Antonino Caponnetto, contrasto all’abusivismo commerciale)
  • Quartiere Provvidenza bonifica in corso dell’aree con presenza di amianto per procedere alla ripresa dei lavori del progetto pilota di riqualificazione
  • Altri interventi di riqualificazione urbana con il recupero di due edifici di proprietà comunale da parte dell’Iacp di Caltanissetta ed un edificio privato in via Girgenti. In via Mazzini un finanziamento regionale consentirà il recupero di 9 alloggi.
  • Piano regolatore generale nel bilancio 2016 saranno inseriti gli importi per le competenze degli incarichi esterni da affidare a dei professionisti per la riqualificazione del centro storico e dei quartieri residenziali
  • Randagismo (realizzazione di un’area di sgambettamento nella villa Monica; stima della popolazione di cani randagi presenti nel territorio con censimenti continui, cattura e sterilizzazioni; azioni mirate alla diminuzione dei cani presenti in canile, con l’obiettivo di ridurre i presenti da 470 a 400, attraverso controlli promozione delle adozioni, la giunta comunale ha deliberato una riduzione della Tari di 250 euro per chi adotta un cane dal canile ma ancora il regolamento giace in consiglio comunale; riammissione dei cani catturati e sterilizzati come cani di quartiere
  • Organizzazione della partecipazione con la realizzazione di un tavolo tecnico permanente tra amministrazione e comitati di quartiere che ha definito degli interventi di manutenzione che i cittadini coinvolti nei mini-cantieri realizzano. I mini-cantieri hanno consentito a cittadini appartenenti alle fasce deboli della popolazione di accedere ad aiuti economici in cambio di attività a favore della collettività.
  • Mobilità sostenibile apertura h24 ed in maniera automatizzata del parcheggio di via Medaglie D’Oro, risoluzione vertenza Scat con un accordo transattivo, approvazione in giunta del regolamento Taxi e la presentazione del progetto Urban (car e bike sharing e realizzazione di colonnine di ricarica per le macchine elettriche) con il corso di Ingegneria Elettrica
  • Convenzioni riguardanti la realizzazione di edilizia economica e popolare 
  • Ufficio Europa con la selezione di due impiegati comunali che si occupano dell’attività di monitoraggio dei bandi
  • Interventi per il recupero e il rilancio del Centro Storico con l’approvazione in giunta del regolamento Dehors e l’azzeramento degli oneri di urbanizzazione e riduzione fino all’80 per cento per 3 anni della parte variabile delle tassazioni locali per chi ristruttura edifici residenziali o apre nuove attività commerciali
  • Programmi per lo sviluppo economico con il sostegno delle produzioni di eccellenza nel settore agro-alimentare, in particolare portando avanti, il progetto per la tipizzazione del Torrone e la valorizzazione della produzione dolciaria
  • Obiettivo Università con la realizzazione del campus universitario di medicina grazie alla stretta collaborazione con Asp e Cefpas
  • Sicurezza con l’acquisto di 4 fotocamere per il controllo delle discariche abusive, riattivazione dell’autovelox e la manutenzione delle telecamere cittadine che sarà completata nei prossimi giorni
  • Personale comunale con la rotazione di dirigenti e funzionari
  • Attività con e per le scuole 
  • Servizi sociali (rafforzamento delle relazioni con il terzo settore, potenziamento del distretto socio-sanitario  n. 8 di cui Caltanissetta è capofila, potenziamento dei servizi esistenti e sviluppo di nuovi servizi)
  • Sport organizzazione dell’ufficio e implementazione del personale, sopralluogo presso gli impianti con la collaborazione dell’Ufficio Tecnico per il superamento delle criticità, contribuiti per le attività sportive (Coppa Nissena, Rally Città di Caltanissetta, Challenger di Tennis, Marathon Intersud di Mountain Bike)
  • Cultura e turismo la città si è presentata alla candidatura di “capitale della cultura”, valorizzazione della biblioteca, del centro Michele Abbate, apertura 120 giorni l’anno del Teatro Margherita, la Galleria Civica d’arte di Palazzo Moncada sede di numerose mostre, la Settimana Santa inserita nel registro dei beni immateriali della Regione Sicilia, l’inserimento nel circuito “Ciaula scopre la luna”
Condividi

4 Commenti

  1. Ma l’opposizione che continua a dormire! Di questo, cari oppositori del Sindaco, non ne parlate? Una città allo sbando, maggioranza e opposizione inconsistenti, tutti a parlare ma nessuno che agisce. Ricordiamolo al momento del voto che tutti questi SIGNORI hanno rubato soldi alla collettività scaldando una poltrona.

  2. Ma scherziamo???? Ma cosa ha fatto in due anni!!!! Mi viene da piangere, ordinaria gestione e fatta anche male, ma per favore vai a casa

  3. Non si capisce se e un programma o un elenco di misera ordinaria amministrazione effettuata. Vogliamo parlare dei disastri e delle omissioni? Oggi hanno scancito un fallimento. Troppo chiaro ed evidente ma Ruvolo non se ne accorge. Viviamo un tragico psicodramma

Comments are closed.