Salute

Italia. Sesto San Giovanni (Milano), 19enne uccide il padre e fa a pezzi il cadavere: poi chiama il 112

tgcom24.mediaset.it

Italia. Sesto San Giovanni (Milano), 19enne uccide il padre e fa a pezzi il cadavere: poi chiama il 112

Dom, 12/06/2022 - 16:37

Condividi su:

Gianluca Loprete, 19enne con problemi psichiatrici, ha ucciso e fatto a pezzi il padre Antonio, direttore di banca di 57 anni, con cui viveva a Sesto San Giovanni, alle porte di Milano.

 A chiamare il 112 è stato lo stesso ragazzo: “Correte, ho ucciso mio padre”. Quando i carabinieri sono arrivati nell’appartamento hanno trovato il giovane in stato di shock e il cadavere del padre in camera da letto. “Gli ha tagliato la testa”, ha detto una delle vicine di casa.

Il ragazzo era in cura da tempo al Centro psico-sociale di Sesto San Giovanni. Quando i soccorritori sono entrati nell’appartamento, davanti ai loro occhi si è presentata una scena “indescrivibile”, con il 19enne con un coltello ancora tra le mani, che forse è l’arma del delitto ma non quella utilizzata per tentare di sezionare il corpo. Per ridurlo nelle condizioni in cui è stato trovato, sarebbe stata necessaria un’arma molto più grossa, non ancora identificata.

Il 19enne, studente incensurato, è stato arrestato per omicidio volontario aggravato e per vilipendio di cadavere. Sarà trasferito in carcere a Monza. La madre del ragazzo, ex moglie del padre, non vive a Sesto San Giovanni.