Salute

Rassegna stampa. Vaccino “infinito”? Preparatevi per la quarta dose: l’avvertimento di Franco Locatelli

iltempo.it

Rassegna stampa. Vaccino “infinito”? Preparatevi per la quarta dose: l’avvertimento di Franco Locatelli

Mer, 01/12/2021 - 09:22

Condividi su:

Segnatevi la data del 23 dicembre per l’inizio delle somministrazioni del vaccino ai bambini. Se l’Aifa si pronuncerà questa settimana sui vaccini per la fascia tra i 5 e gli 11 anni, “le prime somministrazioni ci saranno a partire dal 23 dicembre perché per quella data saranno disponibili le formulazioni pediatriche”. È l’annuncio del coordinatore del Cts Franco Locatelli durante l’intervista sulla variante Omicron del Covid-19 rilasciata a Sky Tg24. “È inappropriato dire che si è deciso troppo in fretta, l’approvazione di un vaccino si attiene a criteri stringenti” alza la voce Locatelli.

Al momento la variante Omicron non desta particolari preoccupazioni secondo lo scienziato: “È più contagiosa, ma ad ora non è più pericolosa. Preoccupati per la nuova variante mi sembra un termine largamente eccessivo. Questa variante è diventata velocemente quella largamente preponderante in Sudafrica. E ha una maggior contagiosità. Ma non abbiamo alcuna evidenza che possa provocare una malattia più grave. Va quindi tenuta sotto controllo e non bisogna né sottovalutare né drammatizzare. Dobbiamo capire se – afferma Locatelli – ci sia una maggiore patogenicità, ma sembrerebbe di no, anche se la popolazione del Sudafrica è più giovane rispetto a quella italiana. Quindi va valutato accuratamente con studi rigorosi”.

“I vaccinati – dice ancora il coordinatore del Cts – sono protetti. Ad oggi nessuna variante si è dimostrata resistente all’effetto dei vaccini. La terza dose per contrastare anche la variante è necessaria”. Sull’aggiornamento dei vaccini Locatelli ci va con i piedi di piombo: “Sarei cauto, ma quelli che abbiamo sono largamente efficaci”. “Non si può escludere” le parole di Locatelli in chiusura dell’intervista sull’eventualità di una quarta dose, proprio nei giorni in cui l’Italia ha deciso di aprire le prenotazioni per la terza dose a tutti gli over 18 (questa notte a mezzanotte sarà possibile iniziare le prenotazioni nella Regione Lazio).