Controesodo da ‘bollino rosso’ tra maltempo e sciopero casellanti

0

Entra nel clou il weekend da ‘bollino rosso’ segnato dal rientro dalle vacanze estive e dalle partenze in extremis. Gli italiani che si metteranno in viaggio in autostrada domenica, dopo un sabato all’insegna dell’instabilità climatica, dovranno fare i conti ancora con il maltempo e anche con lo sciopero dei casellanti di quattro ore.In virtù della protesta di carattere nazionale, indetta da Fit-Cgil, Fit-Cisl, Uil Trasporti, Cisal Trasporti e Ugl, infatti, il personale turnista delle autostrade potrà incrociare le braccia nelle ultime 4 ore di ogni turno di domenica e nelle prime 4 ore di lunedì 26 agosto, mentre per il personale tecnico/amministrativo l’astensione potrà riguardare le prime quattro ore della prestazione di lunedì mattina. Garantite, comunque, tutte le attività di soccorso sanitario e meccanico e quelle legate alla sicurezza stradale. Lo stop alla circolazione dei mezzi pesanti è stato disposto dalle 7 alle 22 di domenica.Ma il controesodo è segnato anche dal maltempo. Secondo il Dipartimento della protezione civile, nell’ultimo giorno della settimana ci saranno condizioni di instabilità a carattere sparso in tutta Italia e, in particolare, sulle zone interne e montuose e durante le ore centrali della giornata, eccezion fatta sulla Sicilia, dove i fenomeni potranno risultare occasionali e a ridosso dei rilievi. Temperature senza variazioni di rilievo.I vacanzieri si sono già messi in viaggio, comunque, fin da sabato. Una giornata – secondo Viabilità Italia, l’organismo che fa capo alla Polstrada – da ‘bollino rosso’, come da previsione, con traffico sostenuto sulle principali arterie autostradali ma, nel corso del pomeriggio, in fase di attenuazione. Code e rallentamenti da Nord a Sud, mentre sull’A14, nel pomeriggio, fra le 12.30 e le 14.30, il tratto fra Roseto degli Abruzzi (Teramo) e Pescara Nord è rimasto chiuso per due ore a causa di un incidente che ha coinvolto un’auto: bilancio di un morto e di un ferito. Un sabato di traffico no-stop anche sulla rete autostradale di Autovie Venete. I tratti più in sofferenza sono stati la A23, dove passano tutti i turisti in entrata da Austria e Germania, e la A4.Secondo un bilancio stilato da Coldiretti/Ixè, infine, le vacanze estive sono finite per sette italiani su dieci. Ma c’è anche chi ha scelto gli ultimi giorni del mese per andare in ferie. Sta di fatto che chi si muove in macchina, fra maltempo e sciopero dei casellanti, dovrà armarsi di pazienza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here