Calcio. Palermo retrocesso in serie C dal Tribunale Federale Nazionale della Figc.

0

PALERMO. Il Palermo è stato retrocesso in serie C. La sentenza che ne ha sancito la retrocessione è stata emessa dal tribunale federale nazionale della Figc. La Lega di serie B, in un comunicato ufficiale, ha reso noto che “Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare presieduto da Cesare Mastrocola –  ha retrocesso il Palermo all’ultimo posto del campionato di Serie B della stagione sportiva in corso. La società è stata sanzionata per una serie di irregolarità gestionali da parte di alcuni ex dirigenti. Il TFN ha dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti di Maurizio Zamparini, all’epoca dei fatti presidente del Consiglio di Amministrazione del Palermo, mentre ha inflitto 5 anni di inibizione con preclusione ad Anastasio Morosi e 2 anni di inibizione a Giovanni Giammarva, rispettivamente presidente del Collegio sindacale e presidente del Consiglio di Amministrazione della società“. In questa stagione il Palermo s’è qualificato per i play off promozione perdendo il treno promozione solo nelle ultime giornate. A questo punto non è da scludere che, dovendo essere definita la vicenda del ricorso della società rosanero, possa slittare l’inizio delle gare dei play off promozione della serie B. Il Palermo spera di veder annullata o ridotta la pensa. Qualora a sentenza dovesse invece essere confermata, allora retrocederebbero Padova e Carpi, mentre Foggia e Salernitana giocherebbero i play out e il  Venezia si salverebbe; di contro il Perugia, ottavo, disputerebbe i play off promozione.