Salute

Sicilia, lite tra minorenni: poi “regolamento” a colpi di pistola, in fin di vita un 17enne

Redazione

Sicilia, lite tra minorenni: poi “regolamento” a colpi di pistola, in fin di vita un 17enne

Gio, 02/12/2021 - 18:09

Condividi su:

C’e’ stata una lite tra due gruppi di ragazzi prima del ferimento del minore di 17 anni di Noto, centrato alla testa da un colpo di pistola, mentre si trovava in auto, in compagnia di alcuni familiari, tra cui la madre. E’ quanto emerso nelle indagini dei carabinieri del comando provinciale di Siracusa sull’agguato avvenuto in via Platone, a Noto.

Una inchiesta e’ stata aperta per tentato omicidio dalla procura di Siracusa. Le immagini delle telecamere di sicurezza della zona e il sopralluogo dei militari sul luogo del ferimento hanno permesso di accertare che, nei minuti precedenti all’agguato, c’era stato un violento scontro tra giovani, appartenenti alla comunita’ nomade, come la vittima, che avrebbero abusato di alcol.

La prova consisterebbe nei frammenti di vetro rinvenuti dai carabinieri. Dopo essersi separati, il 17enne sarebbe salito in macchina, insieme ai parenti; i rivali, invece, si sarebbero armati e uno di loro avrebbe esploso piu’ colpi di pistola, uno dei quali ha colpito alla testa il giovane che si trova in Rianimazione, all’ospedale Garibaldi di Catania, dove e’ stato sottoposto a un intervento chirurgico ed e’ ricoverato in gravi condizioni. Sono stati sentiti, nel corso degli interrogatori, i familiari della vittima, tra cui la madre, ma nessuno di loro ha dato delle indicazioni utili alle indagini