Salute

La furia del maltempo ha già ucciso 2 persone nel catanese. Sui social il centro di Catania devastato dall’acqua

Redazione

La furia del maltempo ha già ucciso 2 persone nel catanese. Sui social il centro di Catania devastato dall’acqua

Mar, 26/10/2021 - 17:16

Condividi su:

E’ di 2 morti – ma purtroppo sembra destinato a salire a 3 -, il bilancio delle vittime del maltempo che da 24 ore sta tormentando la Sicilia ed in particolare la provincia di Catania. Oggi sotto la furia dell’acqua divenuta torrente a seguito delle incessanti precipitazioni, a Gravina di Catania, è morto annegato un uomo di 53 anni che era scivolato per strada rimanendo incastrato sotto una autovettura ferma. Ieri una coppia di coniugi è stata travolta da un fiume di fango a Scordia. Il corpo del marito è stato ritrovato qualche ora dopo, quella della donna, ancora non è stato trovato e si dispera di trovar la ancora in vita.

Nelle ultime ore le piogge sono cadute incessanti su tutta la fascia Jonica della Sicilia costringendo i vigili del Fuoco ad eseguire oltre 220 interventi per via di frane, allagamenti e smottamenti e vetture rimaste in panne. Drammatiche le immagini di Catania sotto la furia della pioggia. La via Etnea trasformata in un vero e proprio fiume in piena e l’acqua che scende fin a piazza Duomo, che appare quasi come una piscina e, ancora più sotto la Pescheria, adiacente la piazza ma che si raggiunge attraverso una scala in discesa, letteralmente sommersa dall’acqua.

Allagamenti e danni vengono segnalati anche al villaggio Santa Maria Goretti, nei pressi dell’aeroporto, ma anche nella zona più alta della città non sono mancati i problemi tanto che la tangenziale ovest, in direzione Messina, è stata chiusa perché invasa dall’acqua. A Misterbianco sono state evacuate 4 famiglie. A Mascali, in contrada Fondachello, sono state chiuse alcune strade e alcuni automobilisti sono stati soccorsi. 

Necrologi di Caltanissetta