Salute

Proveniente dal Santuario di Roccaporena di Cascia arriva a Campofranco Reliquiario Santa Rita

Carmelo Barba

Proveniente dal Santuario di Roccaporena di Cascia arriva a Campofranco Reliquiario Santa Rita

Mer, 28/07/2021 - 07:39

Condividi su:

CAMPOFRANCO – È atteso per domenica 1 agosto a Campofranco, l’arrivo del prezioso Reliquiario di Santa Rita che dal suo Santuario di Roccaporena di Cascia, raggiunge pellegrino tante Comunità a lei devote.

Un’iniziativa, attesa da mesi e voluta dal Parroco don Luciano Calabrese, dal Vicario don Enzo Spoto e dalla Pia Unione Primaria Santa Rita da Cascia guidata dal giovane Responsabile Giuseppe Favata.

Il Reliquiario prima di Campofranco ha visitato il Santuario della Madonna del Portone ad Asti, dove vivono tanti campofranchesi e poi la Parrocchia della Madonna del Carmine di Baragiano (PZ).

La devozione dei campofranchesi verso Santa Rita risale agli inizi del novecento ad opera del sacerdote mussomelese don Pio Sorce, per poi essere portata avanti dal campofranchese don Nazareno Falletta. Con la nascita della Pia Unione Primaria che ha la sua sede centrale presso il Monastero di Cascia si è dato uno slancio in più e oltre a promuovere la devozione verso la Santa, custodisce e diffonde i valori della famiglia, della pace e della carità. È nata sei anni fa con il nulla osta del Vescovo di Caltanissetta Mons. Mario Russotto e della Madre Badessa del Monastero di Cascia Suor Natalina Todeschini.

Quella della “Peregrinatio” del Reliquiario di Roccaporena è un’iniziativa particolare in quanto dopo quindici anni ritorna nella terra di Sicilia. Rimarrà a Campofranco fino al mese di dicembre 2021. Un grazie va al Rettore del Santuario don Canzio Scarabottini e al Vescovo della Diocesi di Norcia Mons. Renato Boccardo per aver concesso questa possibilità. Diverse le iniziative che si susseguiranno a livello religioso e culturale, diversi i gruppi di pellegrini che già hanno preso i contatti per promuovere un pellegrinaggio e rinnovare insieme alla Comunità di Campofranco la devozione alla santa di Cascia.

Il programma di domenica 1 agosto prevede alle ore 18.15 il canto del tradizionale rosario a Santa Rita, alle 18.45 l’ingresso in Piazza Santa Rita della rappresentazione vivente della vita della Santa e alle 19.00 l’ingresso solenne del Reliquiario al suono festoso delle campane e lo sparo di 21 colpi e la Santa Messa solenne presieduta da Padre Vincenzo La Mendola, religioso Redentorista originario di Cammarata, ma residente a Roma. Alle ore 22,00 invece a concludere questa serata di festa sarà la preghiera della “Via della spina”, una pia pratica che ripercorre gli anni in cui la Santa portò sulla fronte la stigmata della spina.

            Il Reliquiario, inoltre sarà esposto nella Chiesa di Santa Rita ogni giovedì, sabato e domenica fino a dicembre.

Necrologi di Caltanissetta