Salute

Caltanissetta, strade dissestate e buche coperte di paglia: un indegno ritorno agli anni ’30

Redazione 2

Caltanissetta, strade dissestate e buche coperte di paglia: un indegno ritorno agli anni ’30

Dom, 25/07/2021 - 12:39

Condividi su:

Accogliamo la segnalazione di un nostro lettore e condividiamo una condizione che, nel 2021, indigna i cittadini che pagano le tasse e vivono in territori nei quali i servizi pubblici e la viabilità dovrebbero essere prioritari.

Nella strada provinciale che collega Mazzarino, Barrafranca e Riesi la strada è così dissestata che, in alcuni punti, presenta delle buche anche molto profonde.

Non essendoci un intervento di manutenzione da parte dell’ente preposto, gli abitanti hanno deciso di agire in modo autonomo rispolverando un’antica abitudine del 1930.

Le buche lungo, il tratto stradale, vengono riempite con la paglia del terreno appena trebbiato. Sono gli stessi agricoltori che, pur di collegare i loro poderi e consentire alle mietitrebbie e ai camion di raggiungere i lotti di terreno, si reinventano “cantonieri”.

“Ciò che veramente lascia sgomenti – ha sottolineato il nostro lettore – è che la buca si trova in una strada attraversata da molti mezzi poiché i terreni limitrofi quei Comuni portano ricchezza all’economia di quella zona. Il minimo che dovrebbe garantire l’amministrazione pubblica è, quantomeno, la messa in sicurezza e agibilità.

Non possiamo che apprezzare la buona volontà degli imprenditori che si trovano costretti a dover intervenire sulle strade provinciali ma c’è una grossa differenza da non sottovalutare tra le due epoche citate – ha concluso -. Negli anni ‘30 viaggiavano animali da soma e raramente qualche mezzo, nel 2021 le persone si spostano sulle autovetture o sui mezzi di locomozione e raramente qualche animale da soma.

Il carico sul manto stradale è notevole e il rischio che possa avvenire qualche tragedia è alto”.

Necrologi di Caltanissetta