Salute

Caso Fedez, Cancelleri: “Attacco incrociato e squadrismo social”

Redazione

Caso Fedez, Cancelleri: “Attacco incrociato e squadrismo social”

Dom, 02/05/2021 - 23:08

Condividi su:

Caso Fedez, Cancelleri: “Attacco incrociato e squadrismo social”

“Quello che e’ successo ieri a Fedez e’ oltremodo vergognoso. L’attacco incrociato contro di lui da tutti i leghisti, eletti e non, ha solo il sapore dello squadrismo social. La tecnica e’ sempre una: evitare il vero tema (la loro mancanza di rispetto per i diritti civili) distraendo tutti puntando il dito da un’altra parte (questa volta e’ toccato al cappellino di Fedez)”. Lo scrive su Facebook il sottosegretario alle Infrastrutture e alla Mobilita’ sostenibile Giancarlo CANCELLERI. “Ammettiamo per assurdo, per un solo momento che quel cappello sia un errore, non lo e’ e ognuno si veste come vuole, ma ammettiamo che sia una errore, questo pero’ non rende le parole di Fedez meno vere e dure, non rende il suo discorso meno importante – prosegue -. Fedez ha dato una grande lezione a tutti noi, sfruttando la sua popolarita’ ha ribadito qualcosa che troppo spesso dimentichiamo o diamo per scontata: la liberta’ di potersi esprimere liberamente anche quando quello che si dice e’ scomodo a qualcuno!”.

“Non permetto alibi a nessuno e non ho alcun rispetto per i codardi, ammiro invece chi, pur avendo idee diverse, non ha il timore di sostenerle, di portarle avanti. E allora perche’ non vi battete contro i diritti civili se questa e’ la vostra posizione? Perche’ se qualcuno ne parla arrivate anche a provare a censurare, a tappare la bocca, a evitare che qualcuno parlandone possa far ragionare altri? Non me ne frega niente delle priorita’ – sottolinea CANCELLERI -, si possono fare mille leggi contemporaneamente, smettiamola con questa farsa delle priorita’, ma fra le priorita’ che vorrei avesse il mio Paese mi piacerebbe ci fosse quella di contrastare le violenze e le discriminazioni per motivi di orientamento sessuale, e’ evidente che gli strumenti normativi in vigore non bastano e l’ostruzionismo da parte di certe forze politiche (aprite gli occhi!) e’ proprio quello che non ci fa prendere una decisione chiara”.

Necrologi di Caltanissetta