Salute

Scuola, Azzolina: “Ci siamo preparati tutta l’estate per la seconda ondata”

Redazione

Scuola, Azzolina: “Ci siamo preparati tutta l’estate per la seconda ondata”

Lun, 26/10/2020 - 09:18

Condividi su:

Scuola, Azzolina: “Ci siamo preparati tutta l’estate per la seconda ondata”

“Noi paghiamo il fatto che nella scuola si sia disinvestito per tanto tempo ma quest’estate sull’edilizia scolastica sono stati fatti tanti lavori. Con i circa 660 milioni che abbiamo dato agli enti locali e alle scuole abbiamo aperto 12.000 cantieri e fatto sì che le scuole potessero avere 40.000 aule scolastiche in più, tra aule rese agibili e aule allargate. Questo è stato fatto in due mesi e mezzo circa grazie all’impegno di tutti. Ma è solo una piccola parte. Ci siamo preparati tutta l’estate per la seconda ondata”.

Così la ministra dell’Istruzione Lucia AZZOLINA ieri sera a Che tempo che fa, su Rai3. Sulla scelta di fare i banchi con le rotelle piuttosto che modernizzare la scuola sottolinea: “Abbiamo fatto entrambe le cose. Abbiamo messo 180 milioni di euro con cui abbiamo comprato 300mila computer e 100mila connessioni. Abbiamo aggiunto quest’estate 236 milioni di euro con cui abbiamo regalato libri e computer gratis agli studenti meno abbienti. In passato altri ministri non se ne sono occupati. Abbiamo investito insieme alla Ministra Pisano 400 milioni di euro per portare la fibra in 32.000 edifici scolastici. L’Italia comunque aveva bisogno di nuovi arredi, le misure che abbiamo pensato sono state a 360 gradi”.

Sulla mancanza di termoscanner nelle scuole: “Abbiamo lavorato con il Comitato tecnico scientifico del Ministero della Salute, la risposta è semplice: se un bambino ha la febbre noi dobbiamo saperlo prima che prenda un autobus e venga a scuola, abbiamo prescritto che la febbre venga misurata a casa. Abbiamo scuole con 3mila studenti, a 1 metro di distanza fanno 3 km di fila”.