Salute

Sicilia, giunta Musumeci approva rendiconto generale 2019, ridotto disavanzo

Redazione

Sicilia, giunta Musumeci approva rendiconto generale 2019, ridotto disavanzo

Gio, 13/08/2020 - 15:42

Condividi su:

Sicilia, giunta Musumeci approva rendiconto generale 2019, ridotto disavanzo

E’ stato approvato dalla Giunta regionale siciliana, su proposta del vice presidente e assessore per l’Economia Gaetano Armao, il Rendiconto generale della Regione per il 2019 che si chiude con un risultato attivo di amministrazione di 1.080.096.504,99 euro e una riduzione del disavanzo che diminuisce migliorando la situazione dei conti pubblici regionali in linea con gli obiettivi del Governo Musumeci di garanzia degli equilibri di bilancio. Rispetto all’esercizio precedente il risultato di amministrazione complessivo è quasi triplicato): da 357.341.683,68 euro del 2018 a 1.080.096.504,99 euro del 2019; gli accantonamenti complessivi sono cresciuti passando da 3.447.106.231,96 euro a 3.801.555.119,41 euro. Le somme vincolate sono passate da 4.198.984.676,04 euro del 2018 a 4.144.138.817,25 euro del 2019 evidenziando un lieve miglioramento della capacità di spesa. Cresciuta anche la parte destinata agli investimenti (a +6,5%) da 24.648.549,65 a 25.910.670,44 euro (ma la gran parte degli investimenti sono finanziati con risorse extraregionali di matrice europea e nazionale). Infine, la restante quota libera è passata da -7.313.398.073,97 euro a – 6.891.508.102,11 euro consentendo di raggiungere l’obiettivo programmatico della gestione finanziaria, di ridurre il disavanzo delle quote libere del risultato di amministrazione per almeno 421.889.971.86, euro in linea con quanto statuito dalla Corte dei conti nell’ultimo giudizio di parifica. Al risultato di amministrazione si è giunti attraverso la gestione dell’esercizio 2019, che ha determinato accertamenti complessivi per 25.103.988.055,89 euro e impegni per 23.926.372.746,38 euro. Il Rendiconto generale della Regione per l’esercizio 2019 è composto dal conto del bilancio relativo alla gestione finanziaria, dai relativi riepiloghi, dai prospetti riguardanti il quadro generale riassuntivo e la verifica degli equilibri, nonché dai documenti della contabilità economico patrimoniale (conto economico, stato patrimoniale e nota integrativa), che a fini conoscitivi affianca la contabilità finanziaria autorizzativa della spesa. Si compone di quasi 50 documenti.