Salute

Auguri al “nostro” Fiorello, compie 60 anni: dalla gavetta nei villaggi turistici ai trionfi di Sanremo

Redazione

Auguri al “nostro” Fiorello, compie 60 anni: dalla gavetta nei villaggi turistici ai trionfi di Sanremo

Sab, 16/05/2020 - 20:35

Condividi su:

Auguri al “nostro” Fiorello, compie 60 anni: dalla gavetta nei villaggi turistici ai trionfi di Sanremo

Dalla gavetta nei villaggi turistici della sua Sicilia alla partenza per il nord, Milano, con l’ingaggio dapprima a Radio Deejay poi a Mediaset con il karaoke, quindi un nuovo viaggio, quello della consacrazione, alla volta di Roma, e della Rai, nel varietà “Stasera pago io” (2001-2004). Fiorello oggi compie 60 anni, primo di quattro fratelli: Anna (negoziante), Catena (scrittrice e conduttrice) e Giuseppe (attore). L’ultima sua geniale idea è proprio di qualche giorno fa quando si ventilava l’idea del prolungamento della quarantena per i sessantenni postando un video sui suoi profili social: “Amici, noi siamo a rischio e dobbiamo essere protetti, siamo come il panda, il colibrì dell’Himalaya… Siamo in via di estinzione.. quindi cari sessantenni, so che pensavate di essere ancora giovani e invece no, rientriamo nella categoria a rischio… mi rivolgo agli amici. Ligabue, tu non puoi uscire… e pensa Baglioni e Venditti… proprio chiuderli… chiuderli”.

Di strada ne ha fatta tanta, come imitatore tra i personaggi riproposti con risultati quasi sempre esilaranti sono oltre 100. Come cantante, ha al suo attivo 11 album e 16 singoli, oltre a una dozzina di partecipazioni a brani di altri artisti come Giorgia, Max Pezzali, Biagio Antonacci e Fabio Rovazzi. In tv ha partecipato o condotto una trentina di spettacoli, dal mitico ‘Karaokè di quasi trent’anni fa fino ai clamorosi successi, su Rai1, di ‘Stasera pago iò (2001-2004) e ‘Il più grande spettacolo dopo il weekend’ nel 2011, che raggiunse medie di ascolto stellari (13,5 milioni di spettatori con oltre il 50 per cento di share).

Mike Bongiorno l’amico del cuore, Maurizio Costanzo il suo secondo papà dopo aver perso il suo improvvisamente nel 1990 (somigliava a Clark Gable). In radio il suo capolavoro è stato, dal 2001 al 2008, ‘Viva Radio2’, in coppia con Marco Baldini. Le sue performance più recenti sono state l’appuntamento quotidiano di ‘Viva RaiPlay’, e anche qui non si è dimenticato dell’amico Vincenzo Mollica, e soprattutto la partecipazione, al fianco del suo amico storico Amadeus, all’ultima edizione del Festival di Saremo. “Mi convincerà pure stavolta… Potrebbe essere l’ultima cosa. Faccio Sanremo, come va va, e chiudo la carriera: Mica devo andare avanti fino ad 80 anni. Ho fatto pure troppo. Largo ai giovani. Chiudo e basta”.