Salute

Palermo, mascherine con ricarico del 235%: sequestro della Guardia di Finanza

Redazione

Palermo, mascherine con ricarico del 235%: sequestro della Guardia di Finanza

Mer, 29/04/2020 - 10:54

Condividi su:

Palermo, mascherine con ricarico del 235%: sequestro della Guardia di Finanza

Mascherine vendute con un ricarico medio tra il 180 e il 235%. La scoperta e’ della guardia di finanza di Partinico, in provincia di PALERMO, che ha denunciato l’amministratore di un’impresa operante nel commercio all’ingrosso di prodotti alimentari per il reato di manovre speculative: sequestrate 520 mascherine in tessuto che erano vendute “con ricarichi – osservano le fiamme gialle – esorbitanti”.

Le mascherine sono state individuate in un supermercato di Partinico, che applicava comunque un ricarico minimo del 2,5%, ma risalendo la filiera le fiamme gialle sono arrivate fino al produttore, sempre con sede a Partinico, che approfittando della carenza di mascherine sul mercato locale avrebbe imposto un prezzo di vendita maggiorato rispetto a quello solitamente praticato su altri prodotti. L’imprenditore nel mese di marzo si era rifornito in una sartoria locale acquistando 5.400 mascherine, tra l’altro prive del parere di conformita’ da parte dell’Istituto superiore di sanita’ e dell’Inail, al costo di un euro rivendendole poi sul mercato locale a un prezzo compreso tra i 2,80 e i 3,50 euro. per l’amministratore della societa’ e’ scattata la denuncia alla Procura di PALERMO