Oltre 100 iscritti al l 16° Rally del Tirreno e 3° Tirreno Historic Rally

0

Adesioni a tre cifre alla gara organizzata da Top Competition che il 10 e 11 agosto sarà 4^ prova di Coppa Italia 8^ Zona a coefficiente 1,5, Trofeo Rally Sicilia a coeff. 2,5, Trofeo Rally di Zona e  Campionato Siciliano. Presenti cinque vincitori della gara e tanti giovani

Superata quota 100 iscritti al 16° Rally del Tirreno e 3° Tirreno Historic Rally il 10 e 11 agosto accenderà i motori alle porte di Messina. Le iscrizioni si si sono chiuse ed ora cresce l’attesa per la gara organizzata da Top Competition con validità di Coppa Rally di 8^ Zona con coefficiente 1,5,  con validità per il Trofeo Rally Sicilia con coefficiente 2,5, 2° round di Trofeo Rally di 4^ Zona Sud per le autostoriche e 4° round di Campionato Siciliano.

Oltre che dai grandi numeri, l’agonismo è garantito per i tanti pretendenti alle varie validità della gara messinese ed anche dalla presenza di ben cinque piloti che hanno già iscritto il proprio nome nell’ambìto Albo D’Oro della competizione che ha riacceso i motori alle porte di Messina, un territorio ad altissima vocazione motoristica, dove i rally hanno avuto da sempre una posizione preminente e dove hanno trovato grande favore le competizioni in notturna, caratteristica che rende irrinunciabile il rally organizzato da Top Competition con la stretta collaborazione dell’intero comprensorio ed in particolare dei comuni di Saponara e Villafranca Tirrena.

Salvatore (Totò) Riolo e Gianfranco Rappa è l’equipaggio CST Sport che rilancia la sfida con la Skoda Fbia R5 sulle strade messinesi dopo l’esaltante vittoria del 2017, proprio il forte pilota di Cerda aveva vionto anche l’edizione 2008 quella volta sulla Abarth Grande Punto con Marin alle note. Salvatore Armaeo sulla Peugeot 207 Super 2000 torna ad esser navigato dalla figlia Claudia ed il driver messinese della Sunbeam Motorsport si ripresenta come avversario di riferimento dopo il successo del 2013 quando a leggere le note ci fu il mai dimenticato Franco Chambeyront. Nel 2011 la vittoria fu per lo straordinario equipaggio formato dai fratelli Giuseppe ed Andrea Nucita su Renault Clio R3, il talentuoso e forte equipaggio Phoenix, con Andrea protagonista e vanto italiano delle scene internazionali Giuseppe, dopo le sfide di vertice con i meritati podi del 2018, 2016 e 2015, si ripropone in una gara dall’indiscusso fascino al volante della Renault Clio R3 con al fianco il due volte Campione Italiano Maurizio Messina. Il giovane santateresino Michele Coriglie, dopo aver dato prova dell’indiscusso talento con i successi del 2014 e 2015, rispettivamente su Renault Clio e su Peugeot 207, adesso si ripresenta al via su Peugeot 106 di gruppo A, vettura sulla quale il messinese sarà affiancato dal toscano Federico Grilli e che già lo scorso anno fu tra i migliori protagonisti della gara.

Pilota vincente anche tra le autostoriche dove torna della partita il corleonese Antonio Di Lorenzo su Porsche 911 navigato da Franco Cardella, l’equipaggio che vinse l’edizione d’esordio del Tirreno Historic rally nel 2017. Ma a puntare dritti al successo in gara ed ai punti delle serie nazionali e regionali sono in tanti ed in tutte le categorie.

Nella classe regina Skoda Fabia R5 anche per il giovane palermitano Alessio Profeta il driver della Island Motorsport protagonista del Campionato Italiano navigato dal messinese Sergio Raccuia. Da Gioiosa Marea Carmelo Franco Molica e da Messina Giovanni Celesti, come da Enna il giovanissimo Michele Beccaria, torna al Tirreno dalla Lombardia anche Gaspare Bertino, tutti sulle Renault Clio Super 1600. Tra le Ranault Clio R3 svetta il nome del giovane peloritano Angelo Bruno, adesso con i colori Phoenix, ma anche quello di Antonino Armaleo. In classe R2 B a caccia di punti per la classifica regionale in rosa la palermitana Enza Allotta affiancata dalla professionale Loredana Ordile sulla Renault Twingo, su Peugeot 208 il pattese Alessandro Scalia navigato da Giovani Barbaro, reduce dalle esperienze mondiali, ma anche il sempre più cponvincente figlio d’arte Ernesto Riolo che ritrova accanto Giorgio Genovese sulla Peugeot 208.Dopo tanti podi e sempre un ruolo da protagonista, torna alla gara messinese anche il santateresino Danilo Novelli, questa volta su Citroen Saxo di classe K10 affiancato dall’esperto navigatore di casa Alessandro Anastasi. In classe A6 sarà una sfida tutta da vivere con altri accreditati equipaggi come i coniugi di Sant’Alessio Tino Leo e Giuliana Duro su Peugeot 106, mentre su Citroen Saxo il giovane nissenoSalvatore Lo Cascio sulla Citroen Saxo con cui ha vinto il Rally Cefalù Corse lo scorso febbraio, su stessa vettura il figlio d’arte Giuseppe Munafò, sfortunato nella passata edizione, poi su Peugeot 106 una altro tenace messinese come Giuseppe Arena.

Anche tra le storiche sono tanti i canditati alle luci della ribalta ad iniziare dal palermitano driver e preparatore di successo Domenico Guagliardo che tornerà a pilotare la Porsche 911 di notte affiancato da Franco  Granata, poi il giovane madonita di Collesano Pierluigi Fullone sulla BMW 2002 con cui è stato mattatore del 1° Raggruppamento delle ultime edizioni della Targa Florio, Giovanni Spìnnato su un’altra poderosa Porsche911 di 4° Raggruppamento come quella di Di Lorenzo, sempre da Palermo l’inossidabile Sergio Palmisano su BMW 2002 e il figlio d’arte “Bruce” su Peugeot 205 o Giuseppe Romano che riporterà sulle prove in notturna l’ammirata Lancia Beta Montecarlo di 3° Raggruppamento, mentre in 2° Raggruppamento svetta l’Opel Kadett dell’alcamese Francesco Ospedale.

Sabato 10 agosto si accenderanno i motori delle auto da competizione per lo shakedown, il test con le vetture da gara, prima della partenza un minuto dopo la mezzanotte dalla Piazza Matrice di Saponara, dove domenica mattina si conoscerà chi iscriverà il proprio nome nell’albo d’oro della gara alle 10.30.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here