Villalba, sulla Tari replica e controreplica. Sindaco Plumeri al presidente Lupo: “facciamo un consiglio aperto a tutta la cittadinanza”

0

VILLALBA – All’accusa di falsità, attribuita dal Gruppo Consiliare “Amare Villalba” al Sindaco Alessandro Plumeri, non manca la risposta netta da parte del Sindaco stesso il quale dichiara che: “Fermo restando quando detto nel comunicato stampa del 6 luglio e non volendo entrare nel merito delle meschine ed inconsistenti affermazioni fatte dal Gruppo “Amare Villalba”, rispondo al solo scopo di puntualizzare chi è realmente falso e bugiardo.  Infatti a dimostrazione della legittimità del mio operato si rimanda alla lettura della nota trasmessa al protocollo dell’Ente il 9.07.2019 con n. 625/int. da parte del Rag. Plumeri, nella quale si attesta che le somme riscosse dal Comune relativamente all’evasione, che potevano essere decurtate nel Piano Finanziario a favore dei cittadini, sono solamente 44,00 euro, lo sono stati al 31 marzo e lo sono tuttora e non 10.000,00 euro o 26.000,00 euro come affermato, invece, dai Consiglieri di “Amare Villalba”, numeri che non hanno alcun fondamento reale, ma sono frutto della loro fervida immaginazione e sicuramente non della mia falsità.   Tutto questo sarebbe stato capito anche dai Consiglieri di Maggioranza se solo loro avessero dato facoltà al Ragioniere di spiegarsi serenamente in Consiglio Comunale, invece di portarlo all’esasperazione con le loro continue, futili e a mio parere strumentali interruzioni fino al punto che il Ragioniere ha abbandonato i lavori arbitrariamente.   Inoltre voglio precisare che più di un anno fa, questa Amministrazione, proprio al fine di eliminare definitivamente il fenomeno evasione ha dato incarico ad una Società di servizio di Riscossione Coattiva, per il recupero dell’evaso, questo a garanzia di tutti i cittadini onesti, purtroppo la messa in atto del servizio richiede dei tempi tecnici che devono essere rispettati. A fine anno, tutto quello che sarà recuperato diamo la certezza che verrà inserito per l’abbattimento della tariffa relativa all’anno 2020. Infine,  dò la mia disponibilità, anzi invito il Presidente del Consiglio a convocare un Consiglio Comunale aperto a tutta la cittadinanza per chiarire meglio con un dibattito sereno e trasparente questa importante tematica che interessa tutti i cittadini”.