Centuripe: Don Mazzi presenta Restart! Una festa che ha coinvolto tutta la comunità

0

Come da programma, si sono svolte giovedì 16 e venerdì 17 maggio le attività in programma per la presentazione del Progetto Restart! cofinanziato con il contributo di Fondazione Con il Sud e Fondazione Enel Cuore ONLUS nell’ambito del bando “Terre Colte”. Ospite d’onore della due giorni promossa da Cooperativa Etnos è stato Don Antonio Mazzi, ispiratore e fondatore della Fondazione Exodus e partner del progetto insieme alla Cooperativa Colli Erei ed all’Università di Catania.

Giorno 16 maggio prevede, presso la sede della Cooperativa Colli Erei sita in contrada Castellaci a Catenanuova (EN), nelle nuove serre acquistate grazie al sostegno dei donatori, Don Mazzi ha incontrato gli alunni dell’Istituto Comprensivo E. Fermi di Centuripe insieme al Prof. Emiliano Abramo, responsabile della Comunità di Sant’Egidio di Catania e alla dottoressa Cannio, psicologa e responsabile di Casa Rosanna, una struttura di sostegno a donne svantaggiate realizzata grazie al supporto di Fondazione Con il Sud e Fondazione Enel Cuore. Durante l’incontro la Cooperativa Colli Erei ha curato l’allestimento di un laboratorio naturale dimostrativo e offerto un pranzo di comunità che ha visto la gioiosa partecipazione dei bambini e degli insegnati. In serata si è invece svolto l’incontro dal titolo “Piacere di ConoscerVi”, con Don Antonio impegnato a tu per tu con i cittadini del comune ennese, le autorità cittadine e i responsabili di Restart!

Venerdì 17 maggio Don Mazzi ha poi presieduto, con il Prof. Orazio Licciardello, del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Catania, al Concorso Gastronomico “Le Diverse Abilità nella cucina di sala” presso l’Istituto Alberghiero Don Pino Puglisi di Centuripe.

“Sono rimasto meravigliato – ha dichiarato Don Antonio Mazzi a margine delle attività – per le potenzialità di questa esperienza. Vado via con la grande voglia che si realizzi quanto promesso. Siamo in Paese sottovalutato, ma bellissimo. Ho la speranza di poter coronare i quaranta anni di attività con un progetto meraviglioso come questo”.