Caltanissetta, errato conferimento e abbandono di rifiuti. Intensificati i controlli della Polizia Municipale

0

CALTANISSETTA – Controlli a tappeto per contrastare l’errato conferimento di rifiuti e il fenomeno dell’abbandono fuori dai cassonetti. Saranno effettuati nei prossimi giorni dalla Polizia Municipale di Caltanissetta in raccordo con i funzionari dell’ufficio ambiente ed energia del Comune che hanno segnalato le maggiori criticità riscontrate nell’ultimo periodo nel corso di una riunione a cui ha preso parte anche il sindaco, Giovanni Ruvolo.

Le più comuni infrazioni riguardano il conferimento errato dell’organico nei cassonetti stradali e il conferimento della frazione secca residua nei bidoni carrellati a servizio dei condomini nelle aree della zona B in cui si sperimenta il porta a porta per l’indifferenziata.

“Verranno effettuati controlli puntuali sui tutti carrellati poiché la tipologia dei rifiuti conferiti non è adeguata e di conseguenza il rifiuto non viene poi accettato”, spiega il comandante della municipale, Diego Peruga. “Il cattivo comportamento di alcuni vanifica il lavoro dei tanti che separano correttamente i rifiuti – spiega il sindaco Ruvolo. Se in un cassonetto dell’organico vengono trovati materiali non consentiti, l’intero carico viene respinto e mandato in discarica con conseguente danno economico”.

Il servizio di raccolta rifiuti in esecuzione del piano Aro, è regolato da ordinanza sindacale e prevede la suddivisione della città nelle zone A e B in cui il conferimento dei rifiuti avviene secondo precise modalità e orari e per tipologie di materiali. Le violazioni per l’errato conferimento comportano una sanzione da 25 a 500 euro mentre l’abbandono dei rifiuti in strada o nel suolo è passibile di sanzione da 300 a 3mila euro. Anche l’abbandono di un solo sacchetto fuori dai cassonetti fa scattare la sanzione.

All’incontro di martedì 23 aprile a palazzo del Carmine hanno partecipato il sindaco, Giovanni Ruvolo, il comandante della polizia municipale, Diego Peruga, il responsabile dell’esecuzione del piano Aro, Giovanni Marchese e l’ingegnere Mario Meli in rappresentanza della Dusty, società affidataria del servizio. I controlli saranno compiuti da squadre miste composte da agenti della polizia municipale e personale della Dusty sia in zona A servita dal porta a porta che in zona B. Saranno inoltre intensificati i controlli nelle aree di abbandono dei rifiuti ingombranti ad esempio nelle contrade Santo Spirito, Santa Lucia e cimitero Angeli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here