Gup Caltanissetta, sistema Saguto: condannato Licata ex giudice Misure prevenzione, assolto consigliere Corte Appello ed ex membro Csm Virga

0

Assolto per abuso d’ufficio e rivelazione di segreto, ma condannato a 2 anni e 4 mesi per i falsi materiali. Questa la sentenza emessa dal Gup di Caltanissetta, Marcello Testaquadra, nei confronti dell’ex magistrato della sezione Misure di prevenzione di Palermo, Fabio Licata. L’altro imputato, il consigliere di corte d’appello ed ex membro del Csm Tommaso Virga, e’ stato assolto. I pm Claudia Pasciuti e Maurizio Bonaccorso avevano chiesto un anno e sei mesi per Virga e tre anni per Licata. Il primo e’ il padre di Walter, l’avvocato e amministratore giudiziario che ricevette incarichi da Silvana Saguto, l’ex presidente della sezione Misure di prevenzione di Palermo, imputata a Caltanissetta nel processo con rito ordinario.

Virga era accusato di aver sostenuto al Csm la Saguto, ricambiando i presunti favori per il figlio, giovane avvocato, che aveva ricevuto incarichi per l’amministrazione di beni sequestrati. Fabio Licata era uno dei giudici del collegio di Silvana Saguto (l’altro magistrato, Lorenzo Chiaramonte, e’ a giudizio in ordinario). In precedenza il Gup Testaquadra aveva assolto il cancelliere Elio Grimaldi, accusato di complicita’ con la Saguto per la liquidazione di due provvedimenti di pagamento a favore dell’avvocato Gaetano Cappellano Seminara (amministratore di beni sequestrati e anche lui sotto processo a Caltanissetta) per 72 mila e 120 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here