San Luca, un progetto per il recupero del verde

0

E’ stato siglato il protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale (rappresentata dal vicesindaco Carlo Giarratano), la scuola media Rosso di San Secondo (nella persona del dirigente scolastico Enzo Cusimano), il Comitato di quartiere San Luca (presieduto da Carlo Campione) e l’azienda flori-vivaistica ” Savarino” (rappresentata da Gianluca Amico).

L’intesa prevede la realizzazione di un’aiuola di 600 mq da realizzare presso lo slargo ubicato di fronte l’ENEL nel quartiere San Luca. Lo spazio verde sarà realizzato da alcuni corsisti del Centro Permanente per l’Educazione degli Adulti ( EDA), ospitato alla Rosso di San Secondo e di cui è responsabile lo stesso dirigente scolastico Cusimano mentre l’azienda Flori-vivaistica ” Savarino”, dopo una serie di lezioni teoriche, provvederà a fornire materiali e piante necessari alla realizzazione dello spazio verde, garantendone anche per un anno la manutenzione. Il Comitato di quartiere San Luca, dal canto suo, vigilerà affinché la cittadinanza ne faccia un utilizzo appropriato, promuovendo il senso di appartenenza garante della salvaguardia del bene comune nel tempo.

Del gruppo dei corsisti fanno parte alcuni cittadini stranieri e giovani nisseni con difficoltà relazionali, operatori che hanno appreso le tecniche di base del giardinaggio e che potrebbero anche, in un futuro prossimo, costituirsi in cooperativa.

Il progetto è a costo zero per il Comune e il vicesindaco Carlo Giarratano, che ha la delega ai lavori pubblici, ha inoltre garantito che l’accordo con l’Azienda Foreste sarà siglato la prossima settimana, in modo che si possa dare tempo alla piantumazione di tutto lo slargo ( 35.000 mq) evitando di perdere un altro anno.

Il Comitato di quartiere San Luca, convinto assertore che la città è dei cittadini e che insieme va governata, manifesta ottimismo in merito agli incontri che i Comitati di quartiere hanno avuto con l’ assessore Andrea Milazzo. Il coordinamento dei tredici comitati di quartiere si incontrerà al più presto anche per prendere una posizione unitaria sul pagamento della Tarsu.