Legali in lutto, è morto Filippo Siciliano

0

Si è spento l’avvocato penalista Filippo Siciliano, all’età di 88 anni. Alle spalle una brillante carriera forense durata oltre sessant’anni che lo ha visto occuparsi di alcuni dei processi che hanno fatto maggiore scalpore, anche in ambito nazionale, nella seconda metà del secolo appena trascorso, dai delitti della vicenda che vide coinvolti i frati di Mazzarino al processo “Leopardo”, dal processo per l’omicidio del giudice Livatino al processo, in qualità di difensore d’ufficio dell’imputato, per l’assassinio del sindaco di Caltanissetta Michele Abbate.

Oggi alle 14,45 si svolgeranno in Cattedrale i funerali.

Il cordoglio dell’Anm

“La scomparsa dell’avvocato Siciliano- scrive Gianbattista Tona- segna un momento di tristezza per tutti gli operatori dell’amministrazione della giustizia. I magistrati di Caltanissetta lo hanno apprezzato come giurista fine ma concreto e lo ricordano con rimpianto per il suo stile elegante ma asciutto, per il suo eloquio colto ma semplice, per la sua competenza solida, ma non ostentata. La sua gentilezza gli consentiva di essere franco e sincero con tutti. La sua cultura gli permetteva di essere sempre pertinente nelle sue affermazioni. Il suo eloquio è stato studiato in tutta Italia dagli esperti di oratoria e di linguistica. Ai magistrati ha mostrato come si possa essere autonomo ed equilibrato pur avendo la missione di difendere una tesi e una parte processuale. La sua statura professionale lo ha reso visibile in tutto il territorio nazionale e ha dato lustro al nostro distretto e al lavoro di tutti coloro che amministrano giustizia a Caltanissetta. La magistratura nissena si unisce al cordoglio della famiglia e di tutta l’avvocatura, convinta che solo uomini come l’avv. Siciliano possono concorrere a dare credibilità e prestigio alla giurisdizione”.