Sutera, tanti visitatori al Presepe di Sutera il 29 dicembre “Annullo Filatelico”

0

SUTERA –  Serata clemente  quella di Santo Stefano che ha consentito ai tantissimi visitatori di potere ammirare il presepe vivente in tutti i suoi particolari. Impegnatissimi gli addetti ai lavori (organizzatori e figuranti) che hanno profuso impegno ed attenzione durante lo svolgimento della serata. Cordiale è stata  l’accoglienza riservata ai visitatori, come anche, assai motivati sono apparsi i figuranti ( e fra di essi anche alcuni amministratori comunali) che hanno anche spiegato, ognuno per la propria parte, la postazione visitata. Riflettori, dunque dal 25 dicembre scorso, sulla Rocca di Sutera.  Va ricordato che, durante il periodo natalizio, il quartiere più antico e suggestivo di Sutera, il “Rabato”, si trasforma in un vero e proprio Presepe Vivente: strette viuzze, illuminate da suggestive torce e falò, case ormai disabitate, fanno da scenario a un presepe molto particolare.  La manifestazione, oltre a rivestire particolare rilevanza per l’intrattenimento e l’ospitalità turistica del paese, costituisce anche un importante richiamo turistico per l’intera regione, così come testimonia la presenza di moltissimi  visitatori. Nel presepe si rinnova il grande evento della nascita di Gesù in una suggestiva atmosfera di calde luci ed antichi suoni. Le case e le strette vie del Rabato si animano delle voci di li panarari, viddani, pastura, conzapiatta, tessitrici che, con la loro fervente attività, fanno rivivere la civiltà contadina dei primi del ’900, mentre le nenie cantate dal gruppo dei Cantori locali allietano il percorso.
Gli antichi sapori dei piatti tipici di una volta, accarezzano il palato dei visitatori che possono gustare li ciciri, lu pani cunzatu, la minestra di maccu, la guastedda facendo rivivere un passato che non si vuole dimenticare.  Da sottolineare che ad organizzare l’evento è il presidente della Kamicos Cav. Paolino Scibetta che, con tutto lo staff in azione, stanno portando avanti il presepe vivente di quest’anno, giunta ormai alla sua ventesima edizione. Gli orari di entrata e il ticket rimangono invariati: ore 17.00 apertura e 21.00 chiusura biglietteria. Da ricordare anche che il 29 dicembre è un appuntamento importante per gli amanti della filatelia, e non solo, perché viene celebrato appunto il 20° anniversario, dedicando all’evento un ANNULLO FILATELICO.